Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Bruzzano chiede 55 mila
euro di ferie non godute

bruzzano, Messina, Archivio

  Il rappresentante della municipale, rinviato a giudizio con l’accusa di peculato per aver utilizzato la macchina di servizio fuori orario di lavoro (il processo è stato incardinato davanti alla Seconda sezione penale del Tribunale e nella scorsa settimane hanno testimoniato una serie di testi dell’accusa), ha presentato ricorso al Tribunale del lavoro per ottenere il compenso monetario di ferie non godute e riposi non utilizzati, per un totale di circa 55 mila euro. Secondo quanto riportato nel ricorso presentato dall’avvocato Luigi Leone, «il signor Bruzzano, al momento del pensionamento, per far fronte a improrogabili esigenze di servizio all’interno del Comando di appartenenza, non ha goduto di un lungo periodo di ferie e riposi ». I 55 mila 740 euro chiesti da Bruzzano, sono così suddivisi: poco più di 14 mila euro per ferie non godute, 41 mila e 338 euro per riposi non fruiti dal 1 gennaio 2001 fino al giorno del pensionamento.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X