Lunedì, 10 Dicembre 2018
MESSINA

Tir, azzerato il
sistema dei pass

A Messina finisce per diventare rivoluzionario anche ciò che, in teoria, non lo sarebbe. Dopo le dichiarazioni di guerra dei giorni scorsi, con minacce di sciopero non nuove a queste latitudini, le associazioni degli autotrasportatori, con in testa il presidente dell’Aias Giuseppe Richichi, escono dalla lunga riunione di Palazzo Zanca con le “armi” deposte e inutilizzate. Accettando di fatto quello che era già noto, l’accordo che era stato raggiunto una settimana fa tra Comune e compagnie di navigazione e che non fa altro che fondarsi sul rispetto di un’or - dinanza del 2010. Quell’ordinanza sindacale prevede l’esclusivo utilizzo del porto di Tremestieri per i mezzi pesanti, fatta eccezione per casi in cui i tempi d’attesa dovessero superare i 90 minuti. Questo era previsto, questo non è stato mai fino in fondo rispettato, questo accadrà. Grazie alla vera novità emersa l’11 settembre scorso: l’aumento delle corse delle navi a Tremestieri, 35 e non più una ventina. L’altra novità, venuta fuori invece ieri, è l’azzeramento del sistema dei pass: le deroghe che consentiranno di imbarcarsi alla Rada San Francesco e al porto storico saranno automatiche nel momento in cui i tempi d’attesa a Tremestieri supereranno l’ora e mezza, evenienza, questa, che agli autotrasportatori verrà comunicata già in autostrada da alcuni display che verranno collocati nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X