Martedì, 18 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Nuova Don Blasco, per
uscire dall’incubo tir

via don blasco, Messina, Archivio

Per una seconda volta lo dicono i fatti, lo storico progetto Rizzo per collegare senza interruzione la Zona falcata e Gazzi, in modo da liberare dai tir la via La Farina e collegare il porto agli svincoli, comincia a profumare di concretezza. La prima percezione di realtà in avvicinamento la si era provata in occasione della firma a Palazzo Zanca, l’1 giugno scorso, del protocollo d’intesa. Con quelle firme apicali tese a dimostrare che ormai la volontà c’è, e che i finanziamenti verranno: il governatore Crocetta e l’assessore Bartolotta, l’allora commissario del Comune, Croce, il presidente di Rfi Lo Bosco, l’amministratore dei Sistemi urbani di Rfi, De Vito. E, con loro, il prefetto Trotta. Ora, finalmente, c’è un secondo passo verso il traguardo. Si attiveranno in settimana i due organismi previsti dal protocollo d’intesa: la cabina di regia del futuro “accordo di programma quadro” (ubicata a Palermo, visto che la Regione procurerà, coi fondi Ue, 19 milioni su un totale di 24) e l’operativo Tavolo tecnico, a Messina, in considerazione del fatto che il progetto è comunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X