Mercoledì, 16 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
DDA

Droga ed estorsioni
arresti a Messina e Marsala

Quindici ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite dai Carabinieri nei confronti dei presunti esponenti di due clan specializzati nella spaccio di droga che operavano a Messina e Marsala. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Messina su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia (Dda). Le due organizzazioni criminali, a conduzione familiare, avrebbero gestito lo spaccio di cocaina, hashish e marijuana. Gli indagati avrebbero anche messo a segno una serie di estorsioni nei confronti di alcune persone per partite di droga non pagate o per la mancata retribuzione di spettanze lavorative arretrate. In particolare, un imprenditore edile sarebbe stato costretto, dopo l'incendio della sua autovettura, a sottoscrivere un verbale con i sindacati per il pagamento della cassa integrazione. I dettagli dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma alle 11 al Comando provinciale dei Carabinieri di Messina. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X