Sabato, 20 Ottobre 2018
BARCELLONA

Non aveva squestrato
la sua ex fidanzata
Domiciliari a Munafò

barcellona, munafò, Messina, Archivio
antony munafò

Sono infatti caduti i reati di sequestro di persona e rapina, per i quali gli agenti della polizia del commissariato di Barcellona avevano presentato circostanziata denuncia. Ieri il Gip Sara D’Addea, dopo avere convalidato l’arresto del giovane per due soli reati contestati dal sostituto procuratore Francesco Massara, la tentata violenza privata e le lesioni aggravate, ha disposto la scarcerazione dell’indagato, sostituendo nel contempo la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella meno afflittiva del divieto di avvicinamento alla casa dell’ex fidanzata ed al luogo di lavoro della stessa. Inoltre il giovane, difeso dall’avv. Paolo Pino, dovrà stare, nel caso di incontri casuali, ad una distanza minima di 200 metri dalla sua ex ragazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X