Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Video Sport Sport, Messina in un anno. Dal bronzo di Carolina Costa al ritiro del pluricampione mondiale Cairoli

Sport, Messina in un anno. Dal bronzo di Carolina Costa al ritiro del pluricampione mondiale Cairoli

Il 2021 è contrassegnato dal ritiro dalla MX1 di Antonio, Tony, Cairoli. Il pattese è considerato uno dei più grandi piloti di motocross di tutti i tempi, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati (sei dei quali vinti consecutivamente tra il 2009 e il 2014), che lo pongono al secondo posto nella classifica dei piloti più titolati della storia di questa disciplina.
Assieme a Cairoli scompare dalle piste fangose anche il suo numero iconico: il 222 per decisione della Federazione Internazionale di Motociclismo. Nessuno, dunque, lo potrà mai più mostrare: il modo migliore per ricordare uno dei protagonisti assoluti del motocross.
2021 importante anche per il ciclista Vincenzo Nibali che dopo cinque anni ha annunciato il suo ritorno all’Astana. Il 14 aprile Nibali si procura una frattura del radio destro mentre si stava allenando nella zona di Lugano dove risiede, infortunio che compromette le prestazioni al giro d’Italia e al tour de France, corso per preparare l’olimpiade di Tokio che non si conclude benissimo. Il primo ottobre Nibali trionfa al Giro di Sicilia, vincendo l’ultima tappa. Nel 2022 lo vedremo ancora nelle grandi corse a tappe.
Nelle paraolimpiadi brilla la judoka messinese Carolina Costa. La figlia del maestro Franco e di Katarzyna Justak conquista la medaglia di bronzo nella categoria più 70 chilogrammi.
Nella squadra italiana di basket sorde che ha vinto il campionato europeo c'è anche la messinese Simona Cascio.
Il 32enne arbitro messinese Alberto Santoro debutta in serie A il 7 febbraio nella gara tra Udinese e Verona dopo la promozione nella CAN A-B. L’ultimo direttore peloritano ad essere arrivato così in alto era stato Roland Herberg e in precedenza Riccardo Pirrone.
A tenere alto il blasone della città nello sport ci pensano allora le discipline con la racchetta. Nel tennistavolo, la Top Spin guidata da Huang Hong Liang sfiora ancora lo scudetto, perdendo la finale con Carrara, e si fa onore nelle competizioni continentali prima in Champions, dove passa un turno, e poi in Europe Cup.
Atto conclusivo amaro per la formazione del circolo del tennis e della vela che nella finale a squadre di Cesena contro il Vigevano perde contro Torre del Greco per 4-1. Rimane la soddisfazione per una nuova impresa sfiorata dopo quella di due anni fa.
Sale sul tetto del mondo del beach sprint di canottaggio il messinese Giovanni Ficarra. In Portogallo l’azzurro vince l’oro nel singolo senior nella rassegna iridata.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook