Lunedì, 17 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine RiGenerazione e Pnrr: la scuola "futura" che rinasce dai piccoli e educa al rispetto

RiGenerazione e Pnrr: la scuola "futura" che rinasce dai piccoli e educa al rispetto

Domani il consueto appuntamento del giovedì con Noi Magazine, l'inserto di Gazzetta del Sud dedicato all'istruzione "scritto dai ragazzi, fatto per i ragazzi" in tutte le edizioni di Gazzetta del Sud: Messina; Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo; Cosenza e Reggio. Sulle prime pagine l'annuncio dell'appuntamento con GDS Academy in programma domani alle 11: protagonista la sottosegretaria all'Istruzione Barbara Floridia che dialogherà con la community scolastica siciliana e calabrese. Sempre domani alle 13,30 sulle frequenze di Radio Antenna dello Stretto, un Noi Magazine tutto da ascoltare all'interno del programma "A Stretto Contatto" condotto da Antonella Romeo, che approfondirà i contenuti dell'inserto con la responsabile del progetto Natalia La Rosa. Alle 13,45 il servizio televisivo su Noi Magazine in onda durante il telegiornale di RTP, che verrà ripreso anche venerdì:  sia la radio che la tv possono essere seguite anche in diretta streaming sul sito gazzettadelsud.it.
L'edizione di Messina è aperta dall'ampia intervista con la quale gli studenti del Liceo Maurolico anticipano i contenuti dell'incontro con la sottosegretaria Barbara Floridia, tra RiGenerazione e esami di maturità. Sempre in prima pagina il focus sui bandi, illustrati dai ministri Patrizio Bianchi, Elena Bonetti e Mara Carfagna, che stanziano per "Futura: la scuola dell'Italia di domani" i primi 5,2 miliardi di risorse derivanti dal Pnrr, investiti principalmente in interventi di edilizia scolastica e soprattutto per la realizzazione di asili nido e servizi all'infanzia. La cultura del rispetto contro la violenza di genere nei lavori dell'Istituto Nautico Caio Duilio di Messina, del liceo Trimarchi di S. Teresa e del Comprensivo Balotta di Barcellona, sullo stesso tema gli incontri promossi dal comando provinciale dei carabinieri in numerose scuole di tutta la provincia, mentre gli studenti dell'IIs Copernico commentano l'affossamento in Senato del ddl Zan. Sulle tematiche ambientali e i risultati della recente Cop 26 i lavori del Liceo La Farina, del Liceo Archimede e dell'Istituto Mazzini, mentre dalla scuola di Mili San Marco dell'Ic Salvo D'Acquisto arriva il racconto di un'adozione speciale: quella della piazzetta del villaggio.
Dal Liceo Bisazza il Focus sull'Obiettivo 3 dell'Agenda 2030: salute per tutti. Il paginone centrale è dedicato ai diritti dei più piccoli, ma anche ai loro doveri, prendendo le mosse dall'incontro con l'Unicef della scorsa settimana nell'ambito di GDS Academy: presenti gli istituti comprensivi Giovanni XXIII, Pascoli  Crispi, La Pira, Tremestieri, Catalfamo, Manzoni Dina e Clarenza, il Collegio S. Ignazio di Messina, gli Istituti comprensivi  Foscolo di Barcellona e Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando, il liceo scientifico Galilei di Spadafora. Un approfondimento è dedicato al progetto "Scuola amica dei bambini e delle bambine" promosso dall'Unicef.
L'istituto Jaci racconta dell'incontro con il giudice Roberto Di Bella, mentre gli alunni del Comprensivo Cannizzaro Galatti descrivono la visita alla biblioteca Cannizzaro. Dal Collegio S. Ignazio l'annuncio del ricco programma, tra appuntamenti religiosi e ludici, che scandirà il periodo dell'avvento, mentre il comprensivo Gravitelli presenta il libro "Punto pieno" della scrittrice Simonetta Agnello Hornby incontrata al Comune. Gli studenti dell'Istituto alberghiero Antonello hanno partecipato al PMI Day incontrando imprenditori che hanno raccontato la loro esperienza professionale, mentre dall'Ic Alì Terme plesso di Scaletta arriva la riflessione sulle migrazioni. L'Ic Drago assieme all'Università ha ricostruito il tragico terremoto del 1908, mentre l'Ic S. Francesco di Paola racconta la sodddisfazione nell'avere ricevuto il primo premio per l' "adozione" dello Stretto e il video realizzato assieme alla scuola Galilei di Reggio. Il sociologo Unime Marco Centorrino accende i riflettori sulle origini e l'impatto sociale del fenomeno "black friday", mentre sulla pagina Atenei dello Stretto l'apertura è dedicata alla testimonianza della  giornalista afgana della Bbc Sana Safi, intervenuta ad un seminario di studi sulla politica internazionale organizzato dall'Ateneo. Riflettori accesi anche sul nuovo Unime Gds Lab, il laboratorio di tecnica giornalistica  promosso da Ses con Unime per gli studenti universitari.
Sull'edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo: quando istruzione fa rima con educazione, l’approfondimento di Giovanna Bergantin sull’Educazione civica a scuola. La pandemia, la crisi e l’improvvisa mancanza di certezze hanno infatti rimesso al centro del dibattito il ruolo formativo della scuola. L’IPSSEOA di Soverato affronta il tema dei migranti e la difficile integrazione. Mentre l’Istituto comprensivo di Ricadi ripercorre l’incontro di GDS Academy con il portavoce dell’Unicef sui diritti dei bambini. Ampio spazio alla Giornata di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. A raccontare l’impegno quotidiano sono le Consulte studentesche calabresi. Il Liceo Scientifico “Berto” di Vibo Valentia partecipa all’evento promosso dalla Questura “Questo non è amore”. Al Polo Tecnologico “Rambaldi” di Lamezia Terme studenti in “scarpe rosse”: Lamezia unica città calabrese ad aderire alla manifestazione nazionale di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Anche i ragazzi dell’Istituto comprensivo di Sant’Onofrio riflettono sul filo rosso che unisce le donne e sulla necessità di abbattere i pregiudizi nei loro confronti. Al Liceo Campanella di Lamezia Terme musica, danza e poesia per educare alla cultura di genere iniziando tra i banchi di scuola. L’appello degli studenti dell’Istituto “Nautico” di Pizzo Calabro: insieme abbattiamo i retaggi maschilisti.  L’amara riflessione del Liceo Classico “Borrelli” di Santa Severina: emancipazione e parità di genere: obiettivi ancora da raggiungere. Gli studenti dell’Ite “De Fazio” di Lamezia Terme realizzano invece un flash mob di sensibilizzazione contro i femminicidi nel parco cittadino. Lungo la strada dell’amore e del rispetto: riflessioni dell’IPSIA di Filadelfia nella ricorrenza della giornata contro la violenza sulle donne. Torna l’appuntamento “Eroi di carta” del Liceo Classico “Borrelli” di Santa Severina: mito Alcesti, storia di un sacrificio d’amore.  Infine, il Liceo “Campanella” di Lamezia Terme si interroga sulla tragedia della ragazza di Satriano sbranata dei cani: Non è solo colpa del destino.
Sull'edizione di Cosenza: gli alunni dell’Istituto comprensivo di Taverna raccontano il dialogo con l’Unicef grazie alla GdS Academy. Due insegnanti del Comprensivo Rende Quattromiglia impegnate in un percorso sperimentale con alunni internazionali. L’Istituto di istruzione superiore  di Cariati, l’Iis “Enzo Siciliano” di Bisignano e il Liceo scientifico “Scorza” di Cosenza raccontano le iniziative che hanno impegnato i loro studenti nella Giornata contro la violenza sulle donne. A Castiglione Cosentino manifestazione tra natura e diritti per i bambini del plesso dell’Istituto comprensivo “Luigi Settino”. Gli studenti dell’Iiss ”Erodoto di Thurii” di Cassano hanno realizzato in attività di laboratorio palette che saranno usate dai giurati durante il “Public speaking e debate”. “Bullo non è bello”: incontri formativi contro ogni forma di violenza al Polo tecnico scientifico “Brutium” di Cosenza. - Il Liceo scientifico “Fermi” di Cosenza racconta l’esperienza con “Noi Magazine”, approfondendo il patto di fiducia tra lettore e giornalista. I liceali di San Demetrio Corone hanno ricordato i troppi bambini vittime invisibili di discriminazioni, istruzione negata, violenza e abusi. #ioleggo perché all’Ipsia-Iti di Acri.
Sull'edizione di Reggio: le distanze tra il nord e il sud del mondo non sono solo geografiche. Le diseguaglianze tra le diverse aree del pianeta crescono e gli studenti dell'Ic. Giovanni XXIII di Villa San Giovanni ne analizzano le cause individuando possibili approcci al problema. Gli studenti dell'Ic Cassiodoro Don Bosco di Pellaro invece lanciano un appello contro i raid vandalici che stanno interessando in città i siti storici e i monumenti. Un invito al senso di appartenenza ed alla cura dei luoghi simbolo dell'identità. Profonde le riflessioni prodotte dai ragazzi dell'Ic Falcomatà Archi sulla giornata contro la violenza alle donne. L'Ic De Amicis Bolani celebra al parco di Ecolandia la festa dell'accoglienza, mentre l'Ic Radice Alighieri di Catona ricorda la giornata della gentilezza e la festa dell'albero con diverse manifestazioni. L'Ic Nosside Pythagoras difende l'ambiente con la piantumazione di bergamotti. Gli Atenei reggini, Mediterranea e Dante Alighieri, promuovono il Professional Day assieme alle istituzioni in una due giorni che avvicina gli studenti al mondo delle imprese.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook