Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine I ragazzi e le Istituzioni: Noi Magazine incontra la sottosegretaria all'Istruzione Floridia

I ragazzi e le Istituzioni: Noi Magazine incontra la sottosegretaria all'Istruzione Floridia

I ragazzi e le Istituzioni sull'inserto Noi Magazine, dedicato ai giovani e all'istruzione, domani all'interno delle edizioni di Gazzetta del Sud di Messina, Reggio, Cosenza e Catanzaro-Crotone-Lamezia Vibo. E nell'ambito del progetto Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine ospite d'onore del webinar promosso da Società Editrice Sud, in programma domani alle 11 in diretta sul canale youtube di Gazzetta del Sud, sarà la sottosegretaria all'Istruzione Barbara Floridia, che dialogherà con gli studenti del liceo classico “Maurolico” di Messina (dove la componente del governo Draghi si è diplomata), e con gli studenti di numerosi istituti scolastici siciliani e calabresi legati alla community di Noi Magazine. Ad accoglierla dalla redazione di Gazzetta del Sud il presidente e direttore editoriale di Ses, Lino Morgante. Presenti anche gli studenti universitari di UniVersoMe, la testata multiforme dell'Ateneo di Messina, e le Consulte studentesche calabresi, con la coordinatrice prof.ssa Franca Falduto e  il presidente regionale Rosario Pio Macrì. Seguiranno l'incontro anche gli studenti universitari della Fuci di Messina "Giorgio La Pira".

Sulla prima pagina di Noi Magazine nell'edizione di Messina  un'ampia anticipazione dei temi da trattare con la sottosegretaria, nell'intervista realizzata dagli studenti del liceo classico Maurolico. I liceali del Galilei ci conducono poi in un viaggio tra i due volti della tecnologia, strumento da usare senza farsi usare, mentre una studentessa dell'Ic Manzoni approfondisce i tanti spunti del recente volume "Figli delle App", del prof. Francesco Pira. E di educazione digitale si parlerà da domani e ogni venerdì nel ciclo di webinar per le scuole superiori promosso dal Corecom Sicilia.

Una pagina è riservata al webinar promosso la scorsa settimana da Ses con Focus e Focus Junior, raccontato dagli studenti del Collegio S. Ignazio e del Liceo Empedocle. Per lo Spazio Focus, che diventa un appuntamento settimanale, i liceali dell'Ainis approfondiscono lo spunto tratto da uno degli articoli del periodico scientifico sul "Quoziente Emotivo". Un commosso ricordo è dedicato dagli studenti dell'Ic Mazzini Gallo alla docente di Musica Augusta Turiaco, tragicamente scomparsa. Nella pagina dedicata alla legalità dall'Ic Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando un inno alla libertà di scegliere dopo l'emozionante incontro web con il giudice Roberto Di Bella e l'attore Alessandro Preziosi, mentre l'Ic Gravitelli Paino ricorda la partecipazione alla giornata promossa da Libera e l'Ic Mazzini tratteggia la figura di Aldo Moro. I liceali dell'Archimede esultano per il titolo di campioni regionali di "debate", l'Ic S.Margherita sottolinea il valore dell'acqua. Nella pagina dedicata a Dante, l'evento organizzato dagli studenti dell'Iis  Verona Trento che hanno fatto declamare al robot Nao i versi della Divina Commedia, e poi la Somma Intervista delle studentesse dell'Ic Tremestieri e il premio dantesco vinto dal Liceo Maurolico. Dal Liceo Trimarchi di S. Teresa un appello alla coscienza civica dei ragazzi, mentre gli studenti dell'Ic Enzo Drago descrivono l'approfondimento sulle leggi razziali. Dall'Ic Mazzini una testimonianza sul valore formativo dello sport e in particolare del tennis, dall'Ic Balotta di Barcellona la biografia in pillole di Ipazia di Alessandria, martire della libertà di pensiero. Dall'Ic La Pira Gentiluomo si evidenzia come anche un film d'animazione possa trasmettere profondi messaggi: in questo caso Coco e il ricordo delle persone care scomparse.  Il sociologo Unime prof. Marco Centorrino rievoca la nascita di Internet, mentre nella pagina dedicata agli Atenei dello Stretto una studentessa di UniVersoMe racconta da Salamanca la sua esperienza Erasmus in tempo di pandemia e una dottoranda di Giurisprudenza ripercorre la presentazione del saggio "Il diritto contro se stesso" del prof. Massimo La Torre, promossa da Unime e Alumnime. Sulla stessa pagina l'annuncio di due eventi targati Unime-Alumnime: il convegno su Nilde Iotti e il Pc che si apre oggi e si conclude domani e il web talk sul presente e il futuro del 5G in programma venerdì.

Ad aprire l'edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo sono gli studenti del Liceo classico "Morelli" di Vibo Valentia che analizzano l'emergenza Covid da una nuova prospettiva: lockdown e "otium", un viaggio da Petrarca all'attualità per imparare a "riscoprirsi". E attraverso Dante, invece, parlano di solitudine e resilienza al tempo della pandemia i ragazzi del Liceo Campanella di Lamezia Terme. Quindi, spazio a Tropea "borgo dei borghi 2021" con l'Ite "V. De Fazio" di Lamezia Terme; mentre è sull'attualità e sul Ddl Zan che si soffermano i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Nicotera. Appuntamento, poi, con le Consulte studentesche che intervengono sul disagio giovanile. Ad aprire la terza pagina i ragazzi del Liceo Costanzo di Decollatura che "raccontano" la storia del'antifascista Don Luigino "calabrese di Adami" al quale la scuola è intitolata. Tumori e prevenzione, invece, sotto la lente degli studenti del Liceo Berto di Vibo e, infine, approfondimento sull'informazione di qualità e turismo con l'Ipsseoa di Soverato che ha partecipato al webinar di Ses con Focus; mentre il Liceo Borrelli di Santa Severina fa il punto sulla storia dell'alimentazione prendendo spunto proprio da uno degli articoli del periodico scientifico. A chiudere l'edizione l'Ic Cutuli di Crotone che ricorda la poesia di Alda Merini e l'Itt Malafarina di Soverato che, invece, sottolinea l'importanza della Giornata della memoria in onore della vittime della mafia.

L'edizione di Reggio si apre con un ampio lavoro portato avanti dagli studenti dell'Istituto comprensivo "Macrì" di Bianco che in collaborazione con il Comune hanno aderito ad progetto di sensibilizzazione sul rispetto ambientale. L'istituto San Francesco di Palmi ha avviato un viaggio a ritroso nella storia, guidato dalle prodezze di Ulisse. La poesia protagonista anche all'Ic. Falcomatà dove gli alunni del plesso Pirandello hanno descritto in versi il ruolo della scuola. Dal garante metropolitano per i diritti dell'Infanzia Mattia Emanuele arriva l'invito ad una maggiore attenzione alla didattica tanto in presenza che a distanza rispetto al pericolo di generare gap tra gli studenti. Il Corecom presenta invece un'iniziativa promossa con l'associazione Parole Ostili. L'Istituto comprensivo di Villa San Giovanni, Giovanni XXIII dedica alla Poesia i lavori di questa settimana, mentre il valore dell'acqua ha alimentato gli studi dell'istituto comprensivo Radice Alighieri di Catona e del Carducci da Feltre di Reggio. L'università Dante Alighieri ottiene il prestigioso riconoscimento Erasmus Charter for Higher Education: lo racconta la pagina Atenei dello Stretto.
 

Nell'edizione di Cosenza, gli alunni dell’Istituto comprensivo “Tommaso Cornelio” di Rovito raccontano la loro esperienza quali protagonisti del webinar con “Gazzetta del Sud, “Focus” e “Focus Junior”. Avviato dall’Ipsia “Marconi Guarasci” di Cosenza il primo tirocinio europeo in realtà virtuale. Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico e il ricercatore universitario in Canada Giuseppe Iaria sono stati ospiti dell’Iis di Cariati, nel quale hanno studiato quando, adolescenti, ancora vivevano nella cittadina dello Jonio cosentino. Cucina intelligente all’Alberghiero di Cariati per unire tradizione e innovazione e creare una scuola da leccarsi i baffi. Gli alunni del Comprensivo di Rende Quattromiglia raccontano la piccola grande storia di “Topolino” mentre una professoressa dello stesso istituto rendese riflette ad alta voce sull’anno trascorso in pandemia. Studenti delle Superiori di Cetraro, Scalea, Praia a Mare e Diamante a lezione di cittadinanza attiva contro discriminazioni e isolamento. I bambini della scuola Primaria di Villaggio Europa, a Rende, hanno studiato il testo poetico prendendo un’Aspi…rima. Il gruppo “Progetto Continuità” dell’Istituto comprensivo di San Pietro in Guarano racconta invece il percorso didattico dedicato all’identità digitale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook