Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Video Musica Achille Lauro fa ballare i 7mila di Piazza Duomo: uno show sa superstar

Achille Lauro fa ballare i 7mila di Piazza Duomo: uno show sa superstar

Performer dai tratti e dall’animo strong, camaleontico nei look e nei sound delle sue hit, Achille Lauro, a Messina per il quinto appuntamento di “#LiveMe”, dopo la tappa taorminese di ieri sera, ha fatto confluire a Piazza Duomo, dove si sta esibendo, quasi settemila persone, tra giovanissimi e over 20. Tantissimi i fan e gli appassionati, che guardano verso il palco sfavillante di luci su cui si sta rappresentando una storia in musica, quella del tour “Achille Lauro Superstar - Electric Orchestra”. Una promessa velata, ma non troppo, di guardare al futuro per “riprenderselo”, cominciando dal passato, da quei pezzi che l’hanno consacrato giovane artista dell’hip hop prima e della trap dopo, fino all’attuale svolta punk rock. Un concerto a lungo studiato nelle dinamiche, nei dettagli e nel look, con la musica a scandire tempi e significati. In scaletta un excursus nella carriera dai primissimi album ad oggi, accompagnato dai cinque elementi della band e dai cinquantadue musicisti della Magna Grecia Orchestra diretta dal Maestro Gregorio Calculli, alternando medley di brani storici, momenti intimi e puro punk rock. Uno show in piena regola, con luci ed effetti speciali di Jacopo Ricci, come per l’Eurovision Song Contest, e i costumi di Nick Cerioni e Gucci. Accolte da un’ovazione le hit sanremesi “Rolls Royce”, “Me ne frego” e “Domenica”; cantati assieme al pubblico il tormentone “Bam Bam Twist”, “Stripper” (Eurovision Song Contest 2022). Tra le più acclamate “Zucchero”, “Bonnie & Clyde” e “La bella e la bestia” (dall’album “Dio c’è” del 2015). La band è formata dal Maestro Calculli al piano e alle tastiere, Marco Lancs alla batteria, Nicola Iazzi al basso, e, alle chitarre, Riccardo "Kosmos" Castelli e la new entry Amudi Safa. La direzione musicale è di Marco Lanciotti.

«Parliamo di una terra meravigliosa e sono contento di riuscire ad esibirmi in due città. Taormina e Messina saranno live incredibili, che il pubblico siciliano saprà accogliere in maniera grandiosa» aveva detto alla vigilia. E così è stato. Un concerto entusiasmante con tantissime persone e il centro storico blindato.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook