Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Ecco come ho "ricostruito" la Messina... che non c'è più. Parla l'architetto Luciano Giannone

Ecco come ho "ricostruito" la Messina... che non c'è più. Parla l'architetto Luciano Giannone

E' in queste ultime ore il video più visto e commentato sui social quello che l'architetto messinese Luciano Giannone ha realizzato in 3d per ricostruire virtualmente la Messina pre 1783, anno del primo dei due devastanti terremoti che hanno quasi raso al suolo la città. Un lavoro apprezzato da tutti e che l'Amministrazione comunale ha da subito sostenuto ed anche ospitato nella sala immersiva del Palacultura, realizzata nell’ambito del progetto delle "Scalinate dell’Arte dall’ATS". “Messina nel 1780” è il titolo del video che in poche ore è stato visto da diverse decine di migliaia utenti su You Tube. Abbiamo raggiunto il giovane autore a Firenze, dove vive e lavora, per sentire il suo umore dopo i tantissimi attestati e consensi ricevuti dai suoi concittadini. In questa intervista Luciano Giannone spiega le tecniche utilizzate per realizzare questo video attraverso il materiale che è riuscito a reperire oltre ad una serie di informazioni che ha recuperato nel tempo.

L'incontro con Enzo Caruso

Un video frutto del genio del giovane architetto messinese e dell'incontro con l'assessore comunale alla cultura Enzo Caruso nel 2019. "Ero rimasto affascinato dalle capacità fuori dal comune nell’uso delle nuove tecnologie e l’estro tipico dell’architetto geniale di Giannone - racconta Caruso - e dopo averlo sollecitato alla pubblicazione del libro Messina nel 1780. Viaggio in una capitale scomparsa, lo avevo spinto ad andare oltre: realizzare un video 3D   che animasse le immagini  a colori della Messina sconosciuta e splendida riportate nel volume, con i suoi palazzi e i suoi quartieri, attraverso una narrazione che va al di là di ogni fervida immaginazione e che ci potesse rendere orgogliosi di appartenere a quella discendenza di persone che ebbero la capacità di progettarla, così maestosa e stupenda, tanto da essere declamata e dipinta da scrittori e artisti di tutta Europa in transito nello Stretto o in sosta nel suo accogliente Porto, posto nel baricentro delle rotte commerciali del Mediterraneo".

Chi è Luciano Giannone

Luciano Giannone è nato a Messina nel 1996. Ottenuta la maturità scientifica al liceo Archimede, nel 2014 si è trasferito a Firenze iscrivendosi alla facoltà di architettura. Durante gli studi si è appassionato alle tematiche relative alle moderne tecnologie di rappresentazione e alla loro integrazione nell’ambito della scoperta e valorizzazione del patrimonio culturale: interessi scaturiti nel progetto "Messina 1780", iniziato a partire dal 2019. Dopo aver conseguito la laurea magistrale, nel 2020 si è iscritto all’albo degli architetti di Messina, esercitando la professione.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook