Martedì, 29 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Daniele Silvestri in tour dopo il lockdown: concerto a Taormina

Daniele Silvestri in tour dopo il lockdown: concerto a Taormina

La nuova versione de "Il mio nemico" cantata in duetto con Rancore

C'è anche Daniele Silvestri fra gli artisti che quest’estate non rimarranno a guardare. Dal 18 luglio tornerà a suonare dal vivo, per «La cosa giusta», che si annuncia come un vero e proprio tour di 15-20 date.

Nel rigoroso rispetto previsto dalle norme anti-Covid, che prevedono un massimo di mille spettatori in spazi aperti.

18 luglio Villafranca di Verona, 1, 2, 3 agosto Roma, 6 agosto Grado (Gorizia), 9 agosto Berchidda (Sassari), 29 agosto teatro Antico di Taormina.

«Ebbene sì. Si suona. Con serietà ma con entusiasmo, con attenzione ma con coraggio, con pudore ma con energia. In questa strana estate... si suona! Quasi impossibile immaginarlo anche solo un mese fa - dice il cantautore romano -. E sicuramente sarà diverso, più complicato, anomalo. Sarà una sfida. E proprio per questo sarà forse più emozionante, probabilmente irripetibile. Fatto sta che non vedo l’ora. Non riesco a immaginare come riusciremo a contenere i sentimenti con cui ci apprestiamo - finalmente - a ricominciare».

Un ritorno ponderato, «non a qualsiasi costo, abbiamo valutato se ci fossero i margini per poterlo fare in sicurezza e con la salute al primo posto: c'erano, e allora ci proviamo. Ritrovarsi vuol dire che le cose vanno meglio».

Sul palco insieme a lui 7 musicisti: Piero Monterisi alla batteria, Gabriele Lazzarotti al basso, Gianluca Misiti alle tastiere e sintetizzatori, Daniele Fiaschi alle chitarre, Marco Santoro al fagotto e tromba, Jose Ramon Caraballo Armas alla tromba e percussioni, Duilio Galioto alle tastiere.

«È una gioia immensa sapere di poter tornare a fare il nostro mestiere, come è un grande orgoglio che un bel pò di lavoratori tornino a respirare - liberamente e dignitosamente - insieme a me. Insieme a noi. Condividere è come vivere... di più».

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook