Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Cast siciliano per La Traviata al teatro Antico di Taormina - Video

"La traviata" estiva al Teatro Greco di Taormina, per la terza edizione di Mythos Opera Festival, è un richiamo imperdibile per il pubblico, che ieri sera ha applaudito un cast quasi tutto siciliano, ad eccezione del soprano polacco Aleksandra Buczek, star della serata, una Violetta molto convincente, soprattutto nel secondo atto, accanto al baritono Andrea Sari, bella figura e bella voce per Giorgio Germont.

La scena è al risparmio e i fregi che furono di antichi palazzi, caduti a terra, diventano simbolo di uno splendore che va a morire, come la povera protagonista del capolavoro verdiano.

Lo sforzo produttivo di un'opera come La traviata è immenso e quindi questa versione presenta alcune lacune nelle scene, come nel terzo atto, a casa di Flora, quando sulle scale si gioca a carte e sul proscenio si esibisce il coro.

Il punto debole è però Alfredo, il tenore, Federico Parisi, non proprio a suo agio nel difficile ruolo. I costumi di Angela Chezzi sono un capitolo a parte, nel coro e tra i protagonisti maschili c'è di tutto: dal frac allo smoking all'abito contemporaneo, con i pantaloni attillati di Alfredo. Pregevole l'impegno del direttore Stefano Romani, che riesce ad amalgamare orchestra e cantanti, salvando ritmo e tempi. Gli appuntamenti adesso sono "Cavalleria Rusticana e Pagliacci" il 29 luglio, poi l'"Aida" il 12 agosto.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook