Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Messina, Mondello: "Isola permanente, finestra sul porto e lidi in via Don Blasco"

Messina, Mondello: "Isola permanente, finestra sul porto e lidi in via Don Blasco"

Tra tutti gli assessori della Giunta Basile che ieri hanno partecipato all'accensione degli alberi in città, Salvatore Mondello, tornato a ricoprire la carica di vice sindaco, era quello più in vena di anticipazioni. Non f0sse altro che, essendo anche il responsabile di mobilità urbana e lavori pubblici, ieri era chiamato in causa in prima persona. Il bagno di folla lungo le due carreggiate del viale San Martino la dice lunga sulla riuscita dell'isola pedonale nella via principale della città. "I primi riscontri sono molto positivi più di quanto io potessi immaginare - ha detto sotto l'albero di Piazza Cairoli Salvatore Mondello. Una scommessa iniziata nel 2018 e che potrà continuare portandoci a vedere una città del futuro, ben diversa da quella a cui siamo stati abituati. In nostro obiettivo è quello di mettere al centro la persona e non l'autovettura".

L'isola notturna

"Il vero banco di prima di questa porzione di isola - ha continuato Mondello - non sarà nei giorni feriali ma in concomitanza con i grandi eventi organizzati a piazza Duomo e quindi stabilire la continuità tra il centro commerciale e il centro storico della città". La continuazione dell'isola nella parte bassa del Viale San Martino potrebbe aprire uno scenario sul mare attraverso un affaccio sulla porzione di porto in coincidenza? "E' una suggestione alla quale sto lavorando da mesi aprendo anche un'interlocuzione con l'Autorità portuale. E' uno dei sogni nel cassetto e chi mi conosce sa che sono testardo e mi batterò per farlo diventare realtà".

Via Don Blasco

E per quanto riguarda l'affaccio a mare mediante la nuova Via Don Blasco non ancora conclusa nel primo tratto? "Stiamo facendo delle cose importanti e presto i messinesi avranno delle belle sorprese". Cioè? "Parlo sia del primo tratto della strada ma soprattutto del progetto che prevede la riqualificazione dell'ex macello di via S. Cecilia per il quale abbiamo nel cassetto 19 milioni di euro ed anche la riqualificazione di una prima parte dell'arenile finalizzata alla balneazione, quindi, il mare in città, una novità assoluta da 60 anni a questa parte per Messina". Già a partire dalla prossima estate? "Di certo nel nuovo anno partiremo con l'appalto  poichè si tratta di finanziamenti abbastanza contingentati con i tempi".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook