Domenica, 01 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Messina, il caso del pianoforte. Una cultura del bene comune ancora all'anno zero

Messina, il caso del pianoforte. Una cultura del bene comune ancora all'anno zero

"Una sconfitta per tutti". È la sconsolata reazione del maestro Giovanni Renzo, nel vedere la fine fatta dal pianoforte da lui donato alla città

"Questo è ciò che rimane del primo pianoforte pubblico a Messina... Una sconfitta per tutti". È la sconsolata reazione del maestro Giovanni Renzo, nel vedere la fine fatta dal pianoforte da lui donato alla città.

Qualcuno si è anche allarmato e si è parlato di un furto, di un trafugamento. In realtà, a raccontare la storia tormentata del pianoforte della galleria Vittorio Emanuele, è stato il sindaco De Luca che, nel corso di un sopralluogo, ha preso atto degli ulteriori danni provocati dai vandali e ha disposto la rimozione del pianoforte da quel luogo, per essere sottoposto a un intervento di riparazione.

Quel pianoforte "dimenticato" nella Galleria Vittorio Emanuele di Messina. Turisti fanno il "book"

Poi, sarà ricollocato ma quasi certamente in altro luogo. Certamente è una sconfitta, come sottolinea il grande musicista messinese, perché non riusciamo mai a tutelare i beni che ci vengono affidati o donati, perché a Messina la cultura del bene comune è ancora vicina all'anno zero.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook