Martedì, 22 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Messina, l'assessore Gallo sullo stadio Scoglio: "Il dirigente sta valutando i rilievi emersi". La risposta dell'Fc

Messina, l'assessore Gallo sullo stadio Scoglio: "Il dirigente sta valutando i rilievi emersi". La risposta dell'Fc

L'assessore comunale Francesco Gallo torna a parlare del bando per lo stadio "Franco Scoglio" evidenziando che il rup Salvatore De Francesco è ancora impegnato in alcune valutazioni, dopo la consulenza dello studio Vermiglio, prima di decidere se affidarlo all'Fc Messina. Il rappresentante della Giunta De Luca, ha evidenziato come, se ancora la procedura non si è conclusa, evidentemente il Responsabile Unico del Procedimento ritenga vi siano ancora dei punti da chiarire in merito alla proposta presentata dal club giallorosso, già approvata dalla Commissione di gara ma con alcune raccomandazioni. Sulle quali si starebbe continuando a concentrare l'attenzione.

Gallo si è poi dedicato al prossimo cartellone di spettacoli, con la musica live che torna nello scenario suggestivo di  Villa Dante. Cartellone che verrà ufficializzato la prossima settimana: già annunciata dal cantante la data di Piero Pelù, ma non mancheranno altri nomi di primo piano.

La risposta dell'Fc Messina

In data odierna abbiamo registrato le dichiarazioni rilasciate alle due Emittenti televisive cittadine e ad una testata on line dall’Assessore allo Sport del Comune di Messina Avv. Francesco Gallo in cui vengono evidenziate eventuali e potenziali eccezioni mosse a questa Società al di fuori del procedimento che ci vede in corsa, da tempo, per l’aggiudicazione del Bando per la gestione dello Stadio "F. Scoglio". Tali eccezioni parrebbe vengano mosse da figure non previste nell’ambito dello stesso procedimento amministrativo che ci ha visti vincitori del Bando quale unico partecipante con il punteggio di 64,73 assegnato da parte della Commissione Giudicatrice “competente”. Ritenendo che tali affermazioni, portatrici di presunte irregolarità a carico del Football Club Messina nel Bando di Gara, siano chiaramente stridenti con i contenuti della qualificata attività di verifica effettuata dalla Commissione Giudicatrice che ha avuto modo di valutare e approfondire atti e integrazioni documentali, è intendimento della società far presente che le stesse potrebbero risultare lesive del buon fine della procedura, con un danno alla scrivente che dal 26 aprile u.s - lo rammentiamo - in forza del principio del silenzio assenso disciplinato dal Codice degli Appalti vigente, risulta aggiudicataria della struttura.
In tal senso, al fine di evitare potenziali strumentalizzazioni prive di fondamento e confermando piena fiducia nella macchina ammnistrativa comunale e nel proprio Sindaco, quale autorevole sintesi, l’FC Messina in giornata ha inoltrato una PEC in merito agli unici soggetti competenti la procedura.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook