Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Ancora scontro sulle aperture domenicali dei supermercati, De Luca: sistema balordo

Ancora scontro sulle aperture domenicali dei supermercati, De Luca: sistema balordo

AGGIORNAMENTO 19.28. "Alle 14.23 è arrivata la nota della prefettura che ci informava dell'apertura anche la domenica di supermercati e centri commerciali. Alle 18.45 dal palazzo del governo di Messina arriva un'ulteriore precisazione in cui si dice che la direttiva precedente non incide sulle ordinanze regionali. Chi vuole rimanere aperto rimanga aperto, io mi schiero contro questo sistema balordo. Volete ammazzarci con la malaburocrazia". Aggiunge De Luca.

AGGIORNAMENTO 19.15. "La prefettura ha smentito l'apertura domenicale dei supermercati dando per buona l'ordinanza regionale - il sindaco De Luca sbotta per l'ennesimo colpo di scena sulla questione esercizi commerciali -. Questo dopo che poche ore fa ci era stato dato l'ok. Volete portarci all'esasperazione? Questa cosa va chiarita immediatamente".

AGGIORNAMENTO 19.10. "Chi rientra in Italia deve indicare le motivazioni, la destinazione, deve sottoporsi alla misurazione della temperatura e indicare dove resterà in quarantena. Disposizioni che noi a Messina avevamo già anticipato il 25 marzo con la nostra ordinanza per l'attraversamento dello Stretto". Così l'assessore Dafne Musolino in conferenza stampa.

AGGIORNAMENTO 19.06. "Le modalità di ingresso per la Sicilia sarà definita dalla banca dati che abbiamo a disposizione - dice De Luca -. La richiesta andrà fatta 24 ore prima in modo che potremo controllare tutti i dettagli. La gente che vuole tornare si prenoti in modo che noi istituzioni possiamo esserne informati. Queste nuove regole valgono a livello nazionale, noi abbiamo anticipato queste modalità già qualche giorno fa".

AGGIORNAMENTO 19.02. "Ministro Lamorgese, fermi la Renault 4 che continua a scorrazzare per la Sicilia. Io sono disposto a pagare immediatamente la multa che mi verrà comminata ma quell'auto va fermata". Il sindaco De Luca si scaglia nuovamente contro la vettura degli artisti di strada che il 22 marzo scorso è sbarcata a Messina e a suo dire è ancora libera di girovagare per l'Isola.

***

Stanziati 20 milioni per esenzione servizi municipali e acquisto beni alimentari a Messina, ne parla il sindaco Cateno De Luca: “Aiutiamo le famiglie in difficoltà, si valuta anche trattenuta degli emolumenti dei dipendenti comunali, a partire dal primo cittadino”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook