Lunedì, 06 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Coronavirus a Messina, i dipendenti lasciano la casa di riposo-focolaio: l'appello di De Luca

Coronavirus a Messina, i dipendenti lasciano la casa di riposo-focolaio: l'appello di De Luca

I dipendenti della casa di riposo “Come d’incanto” di Messina sono andati via. Era stato preannunciato ieri, sono tutti allo stremo delle forze dopo quasi una settimana di isolamento dentro la struttura.

E almeno metà di loro sono già risultati positivi al test per il contagio da Covid-19. Al momento dentro la residenza per anziani di via I Settembre - dove stamattina sono in corso i tamponi per 45 ospiti e altri 13, già risultati positivi, sono ancora all’interno - sono rimasti un dipendente è un volontario.

Da qui l’appello del sindaco Cateno De Luca, che ha chiesto ai volontari della città di contattare la presidente della Messina Social City, Valeria Asquini (il numero di telefono è 3281545117) per offrire la propria assistenza nelle prossime 48 ore, i tempi tecnici necessari per procedere con l’evacuazione della struttura.

Un medico avrebbe già dato disponibilità, ma si attendono buone nuove anche da una o più strutture sanitarie della città. “Sono disposto a essere uno di quei sei volontari”, ha detto De Luca.

Intanto, su sollecitazione dell’assessore regionale per la Salute Ruggero Razza, il Policlinico di Messina ha attivato un Covid Team per affrontare l’emergenza venutasi a creare presso la casa di riposo “Come d’Incanto”.

Il direttore generale, Giuseppe Laganga, dopo un confrontato con la direttrice della struttura, in virtù dei protocolli d’intesa siglati tra la Regione Siciliana e le strutture sanitarie private e ottenuta la disponibilità di Mimmo Arena, presidente del Consorzio Sisifo, ha inviato presso la casa di riposo un gruppo di operatori sanitari del consorzio stesso.

L’obiettivo è quello di verificare lo stato di salute degli ospiti e approntare immediatamente gli interventi necessari. Il gruppo agisce in coordinamento col Policlinico e con l’Asp. In tal modo, inoltre, verrà fornito un necessario supporto al personale che fino a oggi ha operato nella struttura.

Inoltre, sono stati completati da parte dell’Asp i tamponi su tutti i pazienti e il personale della struttura.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook