Mercoledì, 21 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

Il duplice omicidio a Ucria, lo sgomento del sindaco: "Siamo sconvolti e sotto choc" - Video

«Siamo sconvolti e sotto choc». A dirlo Vincenzo Crisà, sindaco di Ucria il piccolo centro in provincia di Messina dove ieri sera si è verificato un duplice omicidio.

Uccisi al culmine di una lite Antonino e Fabrizio Contiguglia, zio e nipote mentre un altro parente è rimasto ferito ed è ricoverato a Messina all’ospedale Papardo, non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri hanno già fermato un uomo di Paternò che avrebbe esploso i colpi di pistola.

È stato portato in caserma e interrogato. La sparatoria sarebbe avvenuta intorno alle 21 in una strada del centro storico, a seguito di una banale lite per un parcheggio. Un diverbio che è poi sfociato negli spari.

«Questa è una comunità piccola e accogliente, composta da persone perbene, tanta gente arriva qui per trascorrere le ferie - prosegue il sindaco - non era mai accaduto un fatto del genere, siamo sotto choc. Conoscevo le vittime il più giovane veniva per le vacanze mentre lo zio viveva ad Ucria, davano una mano alla nostra comunità. Dopo quanto accaduto sono state annullate tutte le manifestazioni che erano all’interno del nostro cartellone estivo».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook