Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Video Archivio Un... estemporaneo Tiramisù all'azoto liquido / Video

Un... estemporaneo Tiramisù all'azoto liquido / Video

Si sono aperte le porte del Guggenheim Museum di New York per lo chef messinese del Marina del Nettuno Yachting Club Pasquale Caliri, nominato ambasciatore della cucina siciliana nel mondo. Caliri è volato a New York a rappresentare l’eccellenza del food siciliano in un progetto internazionale che vede impegnate fino a domani (2 novembre) numerose aziende dell'isola.

Ancora un prestigioso incarico per lo chef siciliano che proprio dagli Usa è approdato al Marina del Nettuno Yachting Club di Messina. Caliri è tornato negli States quale portavoce del progetto “Gustoso” il network di aziende dell’agroalimentare siciliano creato da Daniele Cipollina. Chef Caliri è il supervisor di un team di cuochi impegnati in menu “made in Sicily” presso il Guggenheim Museum di New York e allo Spring Place situato all’interno del palazzo che ospita gli Spring Studios, la location prediletta dai brand della New York Fashion Week. Un progetto di share economy di alta gamma che riunisce nella Grande Mela le personalità della moda, ma anche dell’arte, del cinema, del design e dell’imprenditoria.

L’intuizione della rete di impresa per aggredire il mercato Usa nasce dall’intuizione di Daniele Cipollina fondatore della rete e Paolo Internicola, direttore generale di “Gustoso Import Promotion Usa”. Le dodici aziende aderenti alla rete sono state selezionate e coinvolte per tipicità, autenticità, legame con il territorio, storia e tradizione familiare.

“Gustoso Sicilian Food Excellence” rappresenta una quota importante dell’export dei prodotti siciliani, e prevede di sviluppare nei primi 24 mesi di attività un volume d’affari intorno ai 25 milioni di dollari. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook