Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Colpo salvezza Messina, 1-3 alla Viterbese: Catania, Kragl e Marino a segno

Colpo salvezza Messina, 1-3 alla Viterbese: Catania, Kragl e Marino a segno

di

Un Messina solido, voglioso e con le idee chiare espugna Viterbo, conquista i primi punti stagionali in trasferta e si aggiudica una vittoria pesantissima in chiave salvezza. Successo costruito con un primo tempo equilibrato, nel quale le squadre si sono affrontate a viso aperto, creato ma non concretizzato anche per degli errori in fase conclusiva. Poi nella ripresa i peloritani sono venuti fuori segnando il gol del vantaggio dopo appena due minuti con Catania (suo l'unico gol lontano dalla Sicilia segnato fino a oggi) che dalla sinistra, col mancino, batte Bisogno. Raddoppio spettacolare con un bolide dai 25 metri di Kragl all'8', che fulmina tutti e non lascia scampo ai laziali. La Viterbese la riapre su rigore con Marotta al 37', penalty generato da un fallo ingenuo di Berto. Chiude la contesa con un diagonale preciso il subentrato Marino, a un minuto dal 45', abile a sfruttare l'ottima difesa del pallone in area di Zuppel (dopo quella che ha portato al gol di Fofana contro il Francavilla).

Assolutamente positiva la prestazione dei nuovi, mandati tutti in campo contemporaneamente da mister Ezio Raciti. Partita di sacrificio e mobilità per l'attaccante Perez, quello che serviva. Kragl ha segnato, creato partendo da destra a piede invertito, ma ha anche fatto sentire la propria personalità. Bene anche Ferrara dietro, seppur la difesa resta il reparto in cui evidentemente vi è ancora qualcosa da registrare (a livello numerico e di interpreti, leggasi terzini, magari under e di ruolo. Al “Rocchi” ha giocato Berto a destra e Trasciani centrale). Altra prova ottima tra i pali di Fumagalli, sia a livello di parate che di guida del reparto. Insomma, finalmente la strada sembra quella giusta, grazie agli innesti ma anche di un ritrovato spirito umile e concreto, quello che serve a chi lotta per la salvezza.

Con questo successo il Messina lascia l'ultimo posto e aggancia a 17 punti proprio la Viterbese, lasciandosi alle spalle l'Andria sconfitta a Cerignola. Permanenza diretta lontana 8 punti per via del blitz del Monterosi in casa della Juve Stabia, ma speranze e ambizioni sono decisamente rilanciate.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook