Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Tinta-Banti ancora oro, sotto la spinta del tecnico "messinese" Ganga Bruni

Tinta-Banti ancora oro, sotto la spinta del tecnico "messinese" Ganga Bruni

di

L'Italia dalle mille risorse e che regala mille emozioni. Anche il velista Gabriele "Ganga" Bruni, che ama Messina e ha forti legami con la città dello Stretto, sale sul tetto del Mondo. Il coach del fenomenale duo composto da Ruggero Tita e Caterina Banti, Fiamme Gialle lui, Circolo Canottieri Aniene lei, i due azzurri che lo scorso anno, a Tokyo, hanno riportato in Italia una medaglia d'oro nella vela olimpica dopo ben vent'anni, torna a far parlare di sé. Tita e Banti hanno vinto il Mondiale. E lo hanno fatto nel modo più schiacciante ed entusiasmante possibile, per la gioia di "Ganga", che, con la sua innata e contagiosa passione, continua a guidare gli azzurri.

Ruggero e Caterina dominano la classe olimpica Nacra 17 da oltre due stagioni. E in Nuova Scozia (Canada), i due velisti hanno conquistato il secondo titolo mondiale della loro storia (dopo quello vinto nel 2018). I due azzurri avevano addirittura ipotecato l'oro prima ancora dell'ultima regata, dopo la 13° prova di qualificazione, a dimostrazione della grande superiorità nei confronti degli avversari, vincendo 13 regate delle prime 15. Uno score davvero impressionante quello registrato da Ruggero Tita e Caterina Banti in questo Mondiale. Tita-Banti hanno chiuso la loro avventura con una prestazione dominante, che li ha visti primi in 14 delle 17 prove disputate. Tanto, appunto, da permettere loro di vincere matematicamente il titolo con una giornata d'anticipo. Prima, dunque, di disputare la Medal Race, regata riservata ai primi 10 classificati, che attribuisce un punteggio doppio. Una regata corsa perché così impone il regolamento, ma disputata in pieno relax dai due campionissimi azzurri. A far gioire l'Italia della vela, anche l'argento di Gigi Ugolini e Maria Giubilei, che si sono giocati la medaglia in Medal Race con gli avversari di Finlandia e Gran Bretagna. I due romani, che hanno corso fino al recente ingresso nel gruppo sportivo dell'Aeronautica per la Compagnia della Vela di Bracciano, da degni allievi di Tita-Banti, sono riusciti a piazzarsi secondi nella Medal. Assicurandosi, così, il secondo gradino del podio. Un risultato che si aggiunge, tra l'altro, al Mondiale Under 17 vinto a Marsiglia nel 2018.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook