Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Messina Marathon, vince l'emiliano Lorenzo Lotti

L’emiliano Lorenzo Lotti e la marsalese Matilde Rallo hanno scritto i loro nomi nell’albo d’oro della “Messina Marathon”. L’undicesima edizione della manifestazione nazionale Fidal, ideata e promossa dalla Polisportiva Odysseus del patron Antonello Aliberti, ha visto oggi partire inizialmente, nei pressi di Piazza Unione Europea, i maratoneti e gli iscritti al fitwalking, la camminata di 10,548 km. Otto i giri della maratona, che ha messo in palio i titoli regionali individuali Assoluti e Master, ciascuno da 5,274 km, quattro per gli atleti impegnati nella mezza maratona e due, invece, le tornate per quanto riguarda la Shakespeare Run, competizioni queste che hanno preso successivamente il via. Il percorso si è sviluppato nel centro storico cittadino tra viale Boccetta e viale Europa. Complessivamente quasi 700 i partecipanti.

Nella “Antonello da Messina” di 42,195 km, bella affermazione di Lotti, tesserato per la Corri Forrest, che ha confermato il recente successo ottenuto a Catania e stabilito il personale, tagliando il traguardo dopo 2h31’53”.  “In un mese e venti giorni ho completato quattro maratone – ha dichiarato “a caldo” il vincitore - mantenendomi sempre su questi tempi”. Potevi andare sotto le 2h30’? “Pensavo di fare la corsa insieme a Puccio, poi verso il ventiduesimo chilometro lui è calato e ho proseguito da solo”. Com’era il percorso? “A me è piaciuto, muscolare, non piatto e con un pò di dislivello. La Sicilia è fantastica e mi porta fortuna”.

Alle sue spalle, don Vincenzo Puccio, che, all’esordio con la maglia dell’Athletica Vaticana, ha chiuso in 2h38’55”. Gradino più basso del podio per Massimo Buccafusca (Club Atletica Partinico) in 2h51’10”. Tra le donne, prima la Rallo (Pol. Marsala Doc) in 3h59’52”. Ha preceduto Valeria Sturniolo (Pisa Road Runners Club), seconda in 4h02’28”, e Anna Maria Matone (Marathon Club Minervino), terza in 4h18’41”.

Nella mezza maratona “Eufemio da Messina” di 21,097 km, Francesco Bonavita della Podistica Messina ha bissato l’affermazione dell’anno scorso in 1h19’38”. Nella “Shakespeare Run” di 10,548 km, brindisi del milazzese Francesco Nastasi (Ortigia Marcia) e di Nadiya Sukharyna della Torrebianca, rispettivamente in 35’58” e 44’28”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook