Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Al Messina Tourism Bureau si parla di pesca, tradizioni culinarie e miti legati al mare

Al Messina Tourism Bureau si parla di pesca, tradizioni culinarie e miti legati al mare

Il mare è una risorsa del nostro territorio che va sfruttata in maniera più efficace: dalla pesca, all' itticoltura, al turismo legato ai tanti chilometri di costa che può vantare il nostro territorio. Ma bisogna fare i conti con le difficoltà legate al periodo: dal caro carburante, alla più generale crisi economica. Di questo e di altro, ieri, si è parlato nel salone della Motonautica nel primo degli appuntamenti organizzato da Tourism Bureau con il sostegno dell' assessorato regionale alla Pesca nell' ambito della manifestazione "Non solo Buddaci".

Due appuntamenti oggi e domani interamente dedicati al pesce, al settore della pesca, alle tradizioni culinarie e ai miti legati al mare. Ad organizzare "Messina Tourism Bureau" presieduta da Gaetano Majolino con il sostegno finanziario dell' assessorato regionale alla Pesca. Questa mattina nella sede della Motonautica di Paradiso il seminario su " Opportunità di agevolazione e nuovi modelli per la start up di impresa nel settore della pesca della acquacoltura e della blue economy" in collaborazione con imprenditori.me. Particolarmente interessante la relazione del dirigente regionale Leonardo Catagnano. Al tavolo anche il sindaco Federico Basile e il docente universitario Filippo Grasso.

Tanti gli interventi dei partecipanti moderati da Gaetano Majolino che dopo i saluti istituzionali ha ceduto la parola a Federico Basile, sindaco della Città Metropolitana che ha voluto sottolineare "la volontà dell'amministrazione di promuovere la filiera del pesce cosiddetto povero che occupa un tassello importante nella Dieta Mediterranea, riconosciuta Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. Basile ha sottolineato la necessità di dare maggior valore economico-culturale ai prodotti ittici poco conosciuti. Secondo Basile occorre riscoprire le attività turistiche che promuovono la cultura della piccola pesca in città e allo stesso tempo supportino economicamente i pescatori locali, nel quadro di una gestione sostenibile delle risorse del Mediterranee. Ai lavori hanno partecipato la preside dell' Istituto Nautico Daniela Pistorino e diversi docenti e studenti della scuola. Domani, all' enoteca provinciale di San Placido Calogero, alle 10,30, lo spettacolo per bambini Colapesce. Alle 12 focus sulla tradizione del pesce stocco e sul commercio dei prodotti ittici. Alla fine di ogni appuntamento è prevista una degustazione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook