Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Venetico, trovate in spiaggia impronte di una tartaruga "d'acqua dolce"

Venetico, trovate in spiaggia impronte di una tartaruga "d'acqua dolce"

di

Non una semplice caretta caretta ma una tartaruga d'acqua dolce ha verosimilmente raggiunto la spiaggia. A segnalare la presenza di tracce particolari sulla sabbia è stato un cittadino, Hubert Mundo. Ad analizzare il caso del tutto singolare sono stati Carmelo Isgrò, biologo e direttore del Museo del mare di Milazzo (MuMa), e Nino Barberi, che con la sua associazione si occupa di tematiche ambientali.

"Si tratta delle impronte di una tartaruga “d’acqua dolce” Emys trinacris (testuggine palustre siciliana ) o più probabilmente una Trachemys, ovvero una di quelle tartarughe che si acquistano nei negozi e che spesso vengono abbandonate in natura creando dei problemi", spiega Carmelo Isgrò. Un caso davvero particolare se si pensa al passaggio dall'acqua dolce a quella salata. Dal percorso sulla spiaggia, è molto probabile che la tartaruga dal mare sia poi risalita al torrente tra Venetico e Spadafora.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook