Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società A Messina la movida ha le sue nuove regole, rivisti gli orari e ballare... non sarà per tutti

A Messina la movida ha le sue nuove regole, rivisti gli orari e ballare... non sarà per tutti

di

La movida e le sue nuove regole, stavolta, non dovrebbero più avere nuove revisioni.
Palazzo Zanca ha varato l’ordinanza con cui vengono scritte nella versione definitiva, in particolar modo, gli orari in cui è consentita l’attività di intrattenimento per tutto questo mese di agosto.
Una ordinanza frutto di una concertazione a più livelli perché la prima versione, solo in bozza, era stata quella preparata dall’assessore Musolino dopo che era stato chiuso il tavolo con gli stakeholders.
Le notizie trapelate però hanno scatenato le polemiche, soprattutto, del popolo dei gestori e degli organizzatori delle serate nei lidi cittadini. A quel punto sono scattati gli abboccamenti per una revisione. La commissione consiliare competente ha chiesto una riunione che è stata programmata per martedì prossimo ( facile immaginare il malcontento dell’opposizione), quando però l’ordinanza sarà già entrata in vigore da 24 ore. A far sbloccare la situazione, in fin dei conti, è stata la riunione di maggioranza che si è svolta ieri di buon mattino in Sala Giunta alla presenza di gran parte dei consiglieri dei tre gruppi che sostengono Federico Basile e degli assessori Musolino e Liana Cannata. E qualche ritocco all’impostazione della bozza di ordinanza è arrivato.
E allora vediamo quali sono i punti principali della nuova movida. “Con decorrenza dall’una dell’8 agosto e sino alle 24 del 31agosto, i pubblici esercizi e i locali di pubblico spettacolo che svolgano attività all’aperto ricadenti nel territorio comunale – si legge – sono tenuti all’osservanza dei seguenti orari per l’emissione ed immissione sonora: lunedì non è consentita alcuna attività musicale e danzante; dal martedì alla domenica, per i pubblici esercizi che svolgono attività previo rilascio di Scia, fermo restando il divieto di organizzare e svolgere attività danzante, è consentita l’organizzazione di serate di trattenimento musicale, senza invito al ballo, dalle 21 all’una del giorno seguente; dal martedì alla domenica, per i locali di pubblico spettacolo muniti di licenza di P.S. è consentita l’organizzazione di serate danzanti dalle 21 alle 3”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook