Martedì, 29 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Messina, il canottaggio entra a scuola con l'ex iridato Giovanni Ficarra

Messina, il canottaggio entra a scuola con l'ex iridato Giovanni Ficarra

di

Campioni nello sport come nella vita si diventa coltivando la sana competizione, lo spirito di squadra e la forza di volontà, valori ai quali i giovani si appellano per riappropriarsi del presente, in nome di quella socialità a lungo desiderata. Grande successo per “Scuola in voga”, il primo progetto di avviamento al canottaggio promosso dall’Istituto comprensivo Paino Gravitelli, al quale ha partecipato anche la scuola La Pira Gentiluomo in collaborazione con il Circolo Canottieri Peloro, che si è concluso nei giorni scorsi con una entusiasmante gara sui laghi di Ganzirri. Affiancati da due tutor d’eccezione, Giovanni Ficarra campione del mondo di canottaggio e beach sprint e il presidente della Canottieri Peloro Dario Feminò, 22 alunne e alunni si sono messi alla prova dimostrando, come ha spiegato il docente ideatore Raffale Pinzone - tutor assieme al collega Ludovico Bonfiglio - grande attitudine per uno sport di squadra che richiede impegno e spirito di condivisione. Anche Feminò ha ribadito l’importanza di avvicinare ragazze e ragazzi alle attività sportive acquatiche - in particolare canoa e canottaggio - in partico, non solo per individuare le potenzialità dei singoli, ma soprattutto per creare un polo di aggregazione e di condivisione dei valori educativi e sociali. Un’occasione importante per l’istituto Pajno Gravitelli che all’interno dell’indirizzo sportivo ha avuto modo di sperimentare un percorso formativo destinato a crescere nel tempo, ha dichiarato la dirigente scolastica Domizia Arrigo, particolarmente entusiasta di mettere in rete con altre scuole cittadine competenze di docenti ed esperti per il bene dei giovani che, dopo due lunghi anni di stop, tornano finalmente a riappropriarsi degli spazi di socialità. La Pajno Gravitelli, inserita in una rete nazionale che conta circa 80 scuole, dal 2 al 6 maggio è stata protagonista in Sardegna, con altri 10 istituti secondari di primo grado, delle Mediadi, un campionato sportivo multidisciplinare. Al termine della gara si è svolta una piccola cerimonia di premiazione con la consegna delle medaglie alla presenza dei docenti e dei familiari di ragazze e ragazzi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook