Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Grande successo per Milazzo Gourmet: a tavola con i prodotti mamertini, dei Nebrodi e delle Eolie

Grande successo per Milazzo Gourmet: a tavola con i prodotti mamertini, dei Nebrodi e delle Eolie

Partecipazione numerosa al Castello di Milazzo nella prima giornata di “Milazzo Gourmet”. Soprattutto il momento della degustazione e del “Teatro del gusto”, realizzati all’interno dell’edificio “Cavaliere”, ha richiamato numerosi visitatori che hanno potuto apprezzare i piatti preparati da chef milazzesi e dagli stessi illustrati nel corso di una esibizione dal vivo. Nella prima serata protagonisti sono stati i cuochi dei locali “Doppio Gusto”, “Civico 147” e “Totò passami l’olio” che hanno realizzato pietanze a base di pesce locale. Ad esibirsi anche rinomati pasticcieri.
Al primo piano dell’ex monastero dei Benedettini invece, spazio ai produttori dei Nebrodi, di Milazzo e delle isole Eolie, pronti ad esporre e far gustare i prodotti tipici (dai salumi ai formaggi, passando per olio, vino, capperi e malvasia).

Lo start alla manifestazione, che oggi vivrà la sua seconda giornata e si concluderà domani sera con una diretta on line, è stato dato dal sindaco Pippo Midili che ha espresso apprezzamento all’esperto Saro Gugliotta e a tutti coloro che hanno aderito a questa edizione, sicuramente sperimentale, di un evento che si vuole consolidare nel tempo. Considerazioni che sono state ribadite nel corso primo workshop in programma, sempre all’ex Monastero sul tema “Milazzo Gourmet, sintesi tra cibo, territorio, economia e turismo”. Ai lavori sono intervenuti anche il presidente della Camera di Commercio Ivo Blandina che ha sottolineato l’importanza dal punto di vista non solo promozionale ma anche economico di questo evento visto che il cibo di qualità significa anche non solo offrire un pro-dotto diverso al consumatore ma anche dare una identità ad un territorio”. “E Milazzo vuole assumere questo ruolo, facendo conoscere una filiera - ha aggiunto il sindaco Midili - quella della ristorazione che ha una tradizione consolidata e un appeal notevole”.
Un supporto importante a “Milazzo Gourmet” sta giungendo anche dai ragazzi dell’istituto “Guttuso” che forma studenti da inserire nel settore dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. “Abbiamo accolto con piacere l’invito del sindaco e di Gugliotta ¬ ha detto la preside Delfina Guidaldi – visto che la nostra scuola ha coniato un brand “Il gusto dell’arte” proprio a significare che il gustare un buon piatto, curandone anche l’estetica nella presentazione sia anche un’esperienza sensoriale”.
Un contributo è giunto anche dall’ex viceministro e presidente della Provincia di Messina, Nanni Ricevuto, oggi riferimento dell’Università telematica Pegaso che ha auspicato che all’interno del Castello possa nascere la “Città del gusto”, dando la possibilità a tutti gli appassionati di frequentare i corsi di cucina, per arricchire le conoscenze di base e godersi gli eventi che vi vengono organizzati. Una location - ha detto Ricevuto - dove si organizzano corsi professionali in linea con le moderne tecnologie, grazie all’intervento di chef rinomati. Ritengo che a Milazzo vi sia-no le condizioni per far questo e “Milazzo Gourmet” può rappresentare il germoglio per far fiorire questo sogno”. Oggi invece oltre all’expo dei produttori e le degustazioni, con possibilità di acquistare il ticket sul portale www.appeolie.it, secondo incontro tematico su “Cibo e mare”, e quindi di pesca sostenibile, mentre domenica 5 di “cibo e montagna”, con particolare attenzione all’importanza delle colture resilienti in territorio a ri-schio di abbandono e da proteggere come il Parco dei Nebrodi. Nell’area workshop sarà sempre visitabile la mostra di documenti enogastronomici antichi curata da Franz Riccobono.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook