Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Messina... Eppur sei bella da far innamorare

Messina... Eppur sei bella da far innamorare

di

Un Mostro di... bellezza. “Colei che dilania”, l’hanno chiamata, e lacerare significa fare a pezzi, ridurre in brandelli, lacerare e, in senso figurato, tormentare, torturare, straziare. Perchè quella dello Stretto è anche una bellezza straziante, lacerante, ti scuote e ti tormenta come le faglie che l’attraversano. Ti stordisce e non puoi, alla fine, che innamorarti. E Angela Rafanelli, la bravissima e simpatica conduttrice di Linea Verde Estate, e Marco Bianchi, lo chef, che l’affianca, di Messina, di Ganzirri, dello Stretto, si sono letteralmente innamorati. La trasmissione, girata a fine a giugno, andata in onda ieri su RaiUno, è stato un vero e proprio atto d’amore nei confronti della nostra terra (non solo di Messina ma anche di Milazzo, dell’Etna e della fertile piana alle porte di Catania).
Ed è proprio da una barchetta in mezzo al mare di Cariddi, che i due conduttori di Linea Verde Estate sono sbarcati per un viaggio alla scoperta dell’eterno fascino di queste rive, delle meraviglie naturali e paesaggistiche, del mito, della storia, del futuro e di un’enogastronomia che non ha nulla da invidiare al resto del mondo. E se lo dice lo chef Bianchi c’è da credergli. Luoghi comuni? Sì, anche. Ma Angela Rafanelli confessa: «Questi sono tra i luoghi più belli che abbia mai visto», e gustarsi una granita messinese caffè con panna è pura goduria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook