Mercoledì, 26 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Presentato "Stoà", spunti e interviste nel giornale del liceo La Farina con la Gazzetta del Sud

Presentato "Stoà", spunti e interviste nel giornale del liceo La Farina con la Gazzetta del Sud

di

Intenso, ricco di spunti e approfondimenti espressi in maniera critica e originale: Stoà, il giornale del liceo “La Farina”, si presenta oggi ai lettori all'interno di Gazzetta del Sud nella prima edizione del 2020, con le interviste ai rappresentanti istituzionali, tra cui il sindaco De Luca, il prefetto Librizzi e l'assessore regionale all'istruzione Lagalla, e i pezzi scritti dai ragazzi dei licei La Farina e Basile prendendo spunto dalle numerose attività svolte, come ad esempio la recente Notte nazionale dei licei classici che li ha visti protagonisti.

Stamattina la presentazione ufficiale nell’aula magna dell’istituto, alla presenza della dirigente scolastica Giuseppa Prestipino, del presidente della Ses Lino Morgante e del direttore responsabile della Gazzetta del Sud Alessandro Notarstefano, assieme alla giornalista della Gazzetta Natalia La Rosa, coordinatrice del supplemento di Gazzetta “Noi Magazine” e alla professoressa Tania Toscano.

A dirigere la nuova redazione scolastica sarà il professor Antonino Carabellò il quale nel solco di chi lo ha preceduto, proseguirà la significativa tradizione del giornale nato per dare ai giovani la possibilità di crescere e arricchirsi, attraverso un confronto obiettivo e costante. Una collaborazione che si rinnova quella tra il La Farina e Gazzetta del Sud (che già da alcuni anni pubblica il magazine), come ha sottolineato il presidente Morgante, cercando di interpretare le esigenze dell’universo giovane dando ai ragazzi la possibilità di partecipare responsabilmente, attraverso i canali d’informazione, al dibattito culturale.

“Un’opportunità non solo per esprimere le proprie opinioni e raccontare le emozioni personali, ma anche per arricchire il bagaglio di conoscenze e la capacità di esprimerle attraverso un lessico appropriato”: così gli studenti hanno raccontato la loro esperienza da giornalisti.
Un buon trampolino di lancio per chi volesse intraprendere questa professione che, come ha spiegato il direttore Notarstefano, mette insieme la voglia di confrontarsi con i fatti che avvengono quotidianamente nel mondo e la capacità di raccontarli nella giusta forma.

"La scrittura personale diventa un processo identitario di grande valore” ha affermato, rivolgendo ai ragazzi i complimenti per il lavoro svolto, ricordando la responsabilità della parola scritta e dando utili e apprezzate indicazioni pratiche sull'approccio alla notizia e al suo sviluppo.
Un percorso rinnovato dunque per gli studenti del liceo “La Farina” che, assieme ai compagni dell’artistico “Basile”, saranno coinvolti nel progetto di lettura del quotidiano “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine” offrendo il loro contributo settimanale alle pagine del supplemento dedicato alle scuole.

Domani su Noi Magazine una pagina intera sarà dedicata agli studenti del liceo, con un dettagliato resoconto dell'incontro di questa mattina e un articolo scritto da uno dei componenti della redazione di Stoa' sulla notte nazionale dei licei.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook