Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Sessanta studenti del "Verona Trento" in visita alla Gazzetta del Sud a Messina - Foto

Le redazioni della Gazzetta del Sud e della Rtp stamattina hanno aperto le porte a circa 60 studenti dell'istituto tecnico industriale "Verona Trento" accompagnati dagli insegnanti. Una mattinata speciale per la scolaresca, la prima della città a visitare, all'interno della società editrice Ses, il network editoriale più importante del meridione, la seconda delle due rotative di cui il centro stampa (uno dei più grandi d'Italia) dispone, entrata in funzione due giorni fa.

Dalla creazione di un giornale - con il lavoro di reperimento delle notizie, l'impaginazione e la successiva stampa - alla realizzazione del telegiornale, con il montaggio dei servizi, le interviste e la messa in onda e delle trasmissioni radio nella sede di Antenna dello Stretto.

Ad accompagnare i ragazzi in questo meraviglioso viaggio durante il quale hanno visitato oltre al centro stampa, gli studi televisivi e radiofonici, sono stati la giornalista Natalia La Rosa, responsabile del supplemento Noi MAgazine, che da quest'anno ha lanciato il progetto "Gazzetta del Sud in classe" con la prof. Tania Toscano esperta di lettura del giornale a scuola, il proto Maurizio Novarese assieme all'ingegnere Eden Manzoli che ha fornito tutti i dettagli sulla nuova rotativa e Enzo Trifirò, responsabile del palinsesto televisivo. I ragazzi hanno poi incontrato il presidente della Ses Lino Morgante. La mattinata sarà oggetto di uno speciale all'interno di Noi Magazine interamente realizzato dagli studenti dell'istituto "Verona Trento" diretto dalla prof. Simonetta Di Prima.

Gli studenti delle classi 4 e 5 di tutti gli indirizzi sono stati accompagnati dai docenti Eliana Bottari, Vittoria Calogero, Roberto Cardullo, Giuseppe Caprì e Daniela Ceccio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook