Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Milazzo, incontro con le diplomazie del Burundi per la fabbricazione dei medicinali

Milazzo, incontro con le diplomazie del Burundi per la fabbricazione dei medicinali

Una iniziativa ambiziosa ma non impossibile da concretizzare. Comincia a prendere forma il progetto per la fabbricazione dei medicinali in Burundi, un paese che esce dalla guerra e che si sta impegnando a costruirsi una identità, promuovendo il territorio e le risorse, tante, che esso offre e che ad oggi rimangono inutilizzate per mancanza di investitori. È così che grazie al Rotary club di Milazzo, l’associazione Laudato sì e l’associazione Matumaini, oggi l’ambasciatrice del Burundi Esperance Ndayizeye e il Ministro della Salute Sylvie Nzeymana sono state in visita al comune di Milazzo, a Taormina e Messina per spiegare e far conoscere il Burundi. Così ad accoglierle in sala consiliare c’erano il sindaco Pippo Midili e il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Oliva che hanno espresso grandi favori per il progetto e la volontà di sviluppare vari settori dell’industria e della cultura in Burundi.

Allo stesso tempo anche le rappresentanti dello Stato africano sperano di attirare nel loro paese investitori e creare anche un gemellaggio con la città mamertina, che “per clima e conformazione un po’ si avvicina al nostro paese” ha detto il Ministro della Salute. La visita delle due esponenti governative però non terminerà oggi ma continuerà domani sempre a Milazzo con un convegno che si terrà alle 17.30 all’hotel Eolia dal titolo “Africa: ricchezza e povertà” durante il quale verrà meglio spiegato il progetto di creare un’industria del farmaco proprio in Burundi attraverso la relazione della dottoressa Paola Brusa del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco dell’Università di Torino.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook