Martedì, 29 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Regionali, i più votati a Messina: da De Luca... a De Luca. Le differenze tra città e provincia

Regionali, i più votati a Messina: da De Luca... a De Luca. Le differenze tra città e provincia

di

C’è chi festeggia con poco più di duemila voti e chi piange nonostante ne abbia raccolti quasi settemila. È la dura legge del proporzionale puro che tende ad “aiutare” le seconde linee rendendo meno amare le sconfitte.
La pattuglia dei dieci deputati messinesi rappresenta sette partiti, unica esclusa fra quelli che hanno superato lo sbarramento, la Nuova Dc con Federico Raineri che non riesce a far fruttare i sui 3.338 voti.
Una premessa metodologica: sono otto gli eletti attraverso le liste provinciali, altri due sono Cateno De Luca (che comunque aveva ottenuto il seggio con Sud chiama Nord) che ottiene un seggio perché secondo candidato alla presidenza della Regione dietro Renato Schifani, ed Elvira Amata che entra a Sala d’Ercole perché era nel listino, cioè fra i sei nomi del “premio di maggioranza” dello stesso Schifani.

 

 

A mettere in colonna i risultati dei principali candidati alla Regione emerge che i riferimenti non sono affatto cambiati e che nemmeno l’election day ha scosso le segreterie dei big della politica messinese. Cateno De Luca e Tommaso Calderone sono gli a sfondare quota dieci mila voti. De Luca oltre al mezzo milione di voti ottenuto da candidato governatore in tutta l’isola, e i 154.000 ottenuti solo nel Messinese, e incassa altri 14.080 da “semplice” consigliere. Il triplo di 5 anni fa. E la città garantisce al suo ex sindaco, dimessosi proprio per correre alla Regionali, la metà dei voti. Tommaso Calderone con 11.207 voti è il secondo più votato della provincia. A chiudere il podio, sul terzo gradino, c’è Luigi Genovese per i Popolari e Autonomisti. Per lui 9.233 preferenze (un terzo in città dove comunque è il secondo più votato dopo De Luca) che sono 8.000 in meno del 2017, quando però il quadro politico locale era ben diverso e per giunta ottenuti in Forza Italia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook