Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Villafranca, un vibrante duello politico tra Cavallaro e Russo

Villafranca, un vibrante duello politico tra Cavallaro e Russo

di

Appassionata e incandescente la sfida elettorale a Villafranca, dove a contendersi la fascia tricolore ci sono i due candidati Giuseppe Cavallaro, 55 anni, architetto e giornalista pubblicista, nonché vicesindaco uscente, e Mario Russo, 50 anni, geometra ed ex assessore comunale con delega alla Manutenzione, ai Lavori pubblici e alla Protezione civile.
Una competizione – avviata in abbondante anticipo – che sin dall'inizio ha acceso gli animi dei due sfidanti. Al di là dei contenuti, spesso polemici su alcuni temi territoriali scottanti, quali il progetto sul lungomare e l'impiantistica sui rifiuti, certo è che da entrambi i fronti trasuda il desiderio di raggiungere il traguardo finale al timone del Municipio. Mario Russo e Giuseppe Cavallaro, che per alcuni anni hanno fatto parte della stessa Giunta retta dal sindaco Matteo De Marco, hanno toccato per mano la realtà di Villafranca e, accomunati da una forte passione, si sentono pronti a contribuire ancora al futuro della cittadina. Giuseppe Cavallaro, veterano della politica villafranchese, sente questa sfida affrontata in prima persona come l'inizio di un nuovo viaggio con alle spalle un ricco bagaglio di esperienza. Mario Russo, estromesso dalla Giunta su decisione sindacale, sente invece la necessità di riscattarsi, mettendo in campo quanto già pianificato in passato e rimasto interrotto.
A supporto di Giuseppe Cavallaro c'è la lista "Coerenza e Concretezza per Villafranca", al cui interno ci sono volti noti. È il caso del presidente del consiglio comunale uscente Gaetano Lamberto, degli assessori uscenti Antonino Costa e Barbara De Salvo (che tra l'altro risultano designati) e di Riccardo Ramuglia. Ci sono anche Andrea Alizzi, Giuseppe Ammendolia, Angelo Giacobbe, Salvatore Micali e Gianfranca Alessi, che hanno ricoperto il ruolo di consiglieri comunali. Tre new entry figurano Letizia Bonanno (ex dipendente dell'Ufficio sport, turiso e spettacolo del Comune), Maria Ruggeri, che è stata campionessa di atletica leggera, e Pietro Costagiorgiano, ex consigliere provinciale. Punto di forza di Giuseppe Cavallaro è, poi, il gruppo storico cui da sempre ha fatto riferimento.
A supporto di Mario Russo c'è la lista "Villafranca Libera" con Daniela Zirilli e Luca Villari (che sono anche assessori designati). In particolare, Daniela Zirilli è già stata consigliera comunale, sia di maggioranza che di opposizione, mentre per Luca Villari si tratta della sua prima esperienza in politica. Altro volto noto è Roberto Saia, presidente dell'associazione Orizzonte Comune, voce attiva sul territorio. Monica Castelli (in quota Partito democratico) ha ricoperto il ruolo di vicepresidente del Consiglio ed è poi transitata tra le file dell'opposizione. Filippo Calderone (sempre in quota Pd) è stato assessore nell'ultima tranche del primo mandato De Marco. I nuovi ingressi sono Floriana Cataldi, Donatella Sindoni, Bartolo Costanzo, Anna Russo, Fabrizio D'Andrea e Nives Ingemi. Dopo dieci anni di assenza tra i banchi dell'aula consiliare, Pippo Anastasi ha scelto di rimettersi in gioco per offrire apporto alla squadra. Entrambe le formazioni stanno lavorando senza sosta sul territorio. In queste ultime settimane si sono svolti incontri con i cittadini, dibattiti sui social e convegni. La partita tra i due sfidanti e dei 24 candidati al consiglio comunale si fa senz'altro sempre più avvincente.
Sempre nei giorni scorsi, i protagonisti di questa tornata hanno anche allestito dei gazebo in piazza, con l'intento di condividere idee e proposte, direttamente a stretto contatto con la gente. In programma ci sono ancora incontri con la cittadinanza ed un confronto a due, tra Russo e Cavallaro, sui programmi elettorali, che è stato fissato per venerdì, con inizio alle 17.30, nell'aula consiliare del palazzo municipale. I candidati sono giornalmente presenti sul territorio con le loro idee e alla ricerca dei consensi. Entrambi stanno sponsorizzando i loro programmi messi già nero su bianco, cercando anche di individuare al meglio le esigenze della comunità, con lo sguardo rivolto al futuro che verrà.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook