Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Torregrotta, vibrante sfida a quattro tra Franco Pino, Caselli, Rizzo e Antonio Pino

Torregrotta, vibrante sfida a quattro tra Franco Pino, Caselli, Rizzo e Antonio Pino

di

Sarà una sfida a quattro a Torregrotta. I candidati alla carica di primo cittadino sono Franco Pino, Nino Caselli, Maurizio Rizzo e Antonio Pino.

Franco Pino, 65 anni, imprenditore, è stato tra i primi ad avere ufficializzato la propria candidatura, sostenuto dalla lista "Rialziamo Torregrotta", che vede tra i suoi componenti il presidente del consiglio comunale uscente Antonino Mondì. Nel lontano 1989, Franco Pino è stato consigliere comunale con l'Amministrazione Magliarditi, mentre, per breve tempo, dal 2009 al 2011, assessore dell'Esecutivo Caselli. «Linearità e coerenza» sono i punti cardine del progetto elettorale denominato "Strada facendo", che ha visto presenti Franco Pino e il gruppo tra le vie del paese per confrontarsi a "tu per tu" con la gente. Antonino Insana e Giuseppe Pandolfo sono gli assessori da lui designati.

Ritorna nuovamente sulla scena Nino Caselli, 66 anni, medico di base e alla guida del Municipio di Torregrotta dal 1997 al 2000 e dal 2006 al 2016. Per Caselli «la composizione della lista "Competenza e lealtà per Torregrotta" va letta con fiducia, considerato che tanti giovani dopo 5 anni di "oscurantismo" vogliono ripartire». Gli assessori designati sono Michele Formica e Raffaele Nastasi, nonché presidente dell'associazione "Giovani Torresi", che si è resa portavoce oltre che sostenitrice della candidatura di Caselli.

A concorrere alla carica di sindaco c'è poi Maurizio Rizzo, 51 anni, imprenditore. Dopo essersi definitamente sganciato dalla Giunta Ximone, di cui ha fatto parte per due anni, Rizzo «intende portare avanti un programma che contiene poche ma importanti opere che vanno realizzate per il bene del paese, senza la necessità di fare voli pindarici». Appoggiato dalla lista "#siriparte Torregrotta 21-26", Maurizio Rizzo ritrova al proprio fianco Antonella Pavasili, anche lei ex componente della Giunta Ximone. I due assessori designati sono Antonio Mento e Giuseppe Ordile.

A chiudere il cerchio attorno ai candidati alla carica di primo cittadino di Torregrotta, si è aggiunto ieri mattina Antonio Pino, 50 anni, consulente finanziario. In queste ultime settimane, ha preferito rimanere lontano dai riflettori fino al completamento della composizione della lista di riferimento "Rinascita torrese", che tra l'altro, è stata la prima a essere consegnata al Municipio. Per Antonio Pino si tratta della prima esperienza in politica. Ciò nonostante, da circa un anno fa parte del movimento civico "Meritiamoci Torregrotta". Gli assessori da lui designati sono Santino Priscoglio e Angela Campagna. L'idea è quella di «realizzare un progetto innovativo dove la sinergia e gli obiettivi chiari e decisi ne costituiscono le fondamenta».

I 4 sfidanti: Franco Pino, Nino Caselli, Maurizio Rizzo e Antonio Pino sono già scesi in campo con le loro rispettive squadre. Quest'ultimo periodo, per la stragrande maggioranza dei componenti, è stato caratterizzato da lunghe trattative, incontri, perplessità e dibattiti. Ma adesso si parte davvero. Fischio d'inizio, dunque, per una campagna elettorale che si annuncia vibrante e che vedrà ognuna delle compagini far prevalere programmi e idee alla ricerca di consensi. Si profila una sfida non priva di bordate, alla luce delle quattro liste che concorrono. I cittadini, che di certo hanno già espresso le loro prime valutazioni, sono già pronti ad accogliere quanto verrà prospettato per il futuro di Torregrotta. I vari gruppi sono al lavoro sui programmi nelle rispettive sedi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook