Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Foto Noi Magazine Noi Magazine, Gazzetta del Sud incontra in videocall gli studenti del liceo Galilei di Spadafora

Noi Magazine, Gazzetta del Sud incontra in videocall gli studenti del liceo Galilei di Spadafora

di

Attenti alla realtà che amano conoscere, con la possibilità di dar voce alle proprie idee in maniera critica, facendosi portavoce della comunità. Gli studenti del liceo scientifico Galileo Galilei di Spadafora sono stati protagonisti stamattina dell'appuntamento settimanale nell'ambito di  “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine”, il progetto della Società Editrice Sud finalizzato a ravvivare nei ragazzi l’interesse per la lettura, la scrittura e l'informazione di qualità.

Violenza di genere, giornalismo libero e responsabile, nuove frontiere della comunicazione integrata - promossa da Ses anche attraverso un potenziamento dei canali digitali - tanti i temi su cui gli studenti, appassionati e motivati, si sono confrontati in video collegamento con la giornalista Natalia La Rosa, coordinatrice dell'inserto di Gazzetta del Sud dedicato all'istruzione, e Tania Toscano, docente e giornalista consulente del progetto.

Da “Galizzetta” - il giornale d’istituto che nel titolo fonde simpaticamente l’appartenenza scolastica con il richiamo al quotidiano cittadino, gli studenti hanno avuto la possibilità di raccontarsi fra le pagine di Noi Magazine, l’inserto di Gazzetta del Sud dedicato all’informazione giovane che propri oggi li ha visti protagonisti.

Il quotidiano è la massima espressione di una scrittura di qualità responsabile e attenta, obiettiva e libera che deve coinvolgere tutte le generazioni: <Il progetto - come ha sottolineato Natalia La Rosa richiamando le parole del presidente della Ses Lino Morgante, da una cui idea il supplemento nacque quasi trent'anni fa - suggella un legame importante fra scuola, famiglia e mondo dell’informazione>. “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine” è anche uno spazio di confronto con esponenti del mondo della comunicazione e delle massime istituzioni cittadine.

Ospite di oggi il prof. Giovanni Moschella prorettore vicario dell’Università degli Studi di Messina, che è presente ogni settimana su Noi Magazine con i contributi di UniversoMe, la testata multiforme dell’Ateneo. Messina città universitaria: un obiettivo perseguito da tempo, che trova adesso ampio riscontro nel rilancio del ruolo dell’Università non solo a livello locale ma anche nazionale, ha dichiarato Moschella, accennando alla revisione dell’offerta formativa con l’avvio nel prossimo anno accademico di due corsi di studio innovativi in ingegneria biomedica e beni culturali (quest’ultimo nella sede staccata di Noto).

E ancora si è parlato del potenziamento dei corsi in lingua inglese in scienze politiche, relazioni internazionali e informatica, dell’incremento delle adesioni ai progetti Erasmus, dei servizi di residenza e trasporto e delle agevolazioni economiche con l’estensione dell’area no-tax alla soglia dei 24mila euro.

Tutte innovazioni che, come ha rilevato Moschella, fanno parte di azioni strategiche di attenzione alla componente studentesca e incremento dell'attrattività cui si deve nell’ultimo anno un aumento delle immatricolazioni del 30%, determinando un’inversione di tendenza rispetto al passato.

Tra le novità annunciate dal prorettore, l’attivazione del consulente di fiducia che dovrà presiedere all’osservanza dei canoni d’indipendenza, correttezza, imparzialità e riservatezza nell'azione dell'Ateneo. Un’università a misura di studente dunque, che prepari i giovani all’inserimento professionale: su questo e non solo i ragazzi del “Galilei” hanno posto diversi quesiti al docente di diritto costituzionale, anche in merito alla legalità e alle pari opportunità, ambiti nei quali l’Ateneo peloritano ha promosso varie iniziative con il coinvolgimento degli studenti. Dalla dirigente Giovanna De Francesco, assieme al referente scolastico del progetto, il prof. Antonino Cardone, sono stati espressi sentimenti di gratitudine per la condivisione di questa iniziativa che, favorendo la crescita personale e culturale degli studenti, li sprona sempre più ad approfondire gli argomenti di cronaca e l’attualità. Nell'ambito dell'incontro è stato anche lanciato l'hashtag #happynoimagazine per coinvolgere gli studenti nell'invio di video e foto augurali che saranno rilanciati sui canali social di Gazzetta del Sud, recentemente potenziati anche per intercettare il gradimento del pubblico young.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook