Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Foto Musica A Messina vecchie ossessioni e nuove "Strade": Villa Dante "elettrica" al suono dei Subsonica

A Messina vecchie ossessioni e nuove "Strade": Villa Dante "elettrica" al suono dei Subsonica

di

Un grande ballo, una grande festa. I Subsonica, ieri a Messina dopo dieci anni, hanno infuocato il palco dell'Arena Villa Dante. Un concerto perfetto sotto ogni punto di vista (non solo la performance, ma anche la cura del suono e degli effetti luce) durante il quale la rock band torinese ha ripercorso le tappe più importanti della sua storia.

Dal primo album del 1997 con "Come Se", per passare ai brani, come "Istantaneo", che hanno suggellato il loro sound ispirato alla dub music inglese, fino ad arrivare ai grandi successi come "Istrice", "Nuova Ossessione" e "Tutti i miei sbagli".

Quello di Samuel (voce), Max Casacci (chitarra), Boosta (tastiera), Ninja (batteria), Vicio (basso) è stato un concerto segnato dall'energia e dalla passione dedicato a chi lavora dietro le quinte e segnato dai messaggi di unione e rispetto per gli altri e per l'ambiente. Anche Subsonica ripartono e lo fanno "festeggiando" il loro venticinquesimo anno di carriera con i 600 messinesi dell'arena a cui hanno dedicato "Strade". Abbiamo assistito a un concerto rock come in città non se ne vedevano da anni...e ce n'era bisogno.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook