Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Cancellature verghiane, a Taobuk volano le farfalle di Isgrò. Mattarella per l'inaugurazione

Cancellature verghiane, a Taobuk volano le farfalle di Isgrò. Mattarella per l'inaugurazione

I primi trent'anni di Fondazione Sicilia nel segno del maestro Emilio Isgrò, celebrato artista concettuale con le sue cancellature. La Fondazione Sicilia e lo stesso Isgrò sono tra i protagonisti della XII edizione di Taobuk - Taormina International Book Festival (16-20 giugno), e oggi viene inaugurata l’installazione Le farfalle dei Malavoglia, cancellatura concepita per celebrare il centenario della morte di Giovanni Verga. Presente oggi pomeriggio il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

«La collaborazione con la Fondazione Sicilia sottolinea che quando la cultura si muove in Sicilia segnala il bisogno di innovazione che c'è nel nostro Paese. Ci lamentiamo della politica, soprattutto in tempo di crisi, perchè è sempre più spesso incapace di dare dei segnali importanti. Cosa che invece sa fare la cultura, punta di diamante in molte occasioni più della filosofia e dell’economia», commenta Emilio Isgrò. E aggiunge: «Immaginare un’opera per il centenario verghiano da inaugurare alla presenza del nostro presidente Sergio Mattarella, è stato complicato e delicato: doveva essere un’opera degna di lui. La sua presenza all’inaugurazione di Taormina mi onora e mi permette di pensare a una Sicilia europea e mediterranea, che vede nell’arte la sua arma migliore».

Mattarella e Isgrò a Taormina, Mediterraneo al centro

Da siciliano a siciliano. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella oggi pomeriggio è a Taormina per inaugurare la grande installazione del suo conterraneo, Emilio Isgrò, «La farfalla dei Malavoglia», dedicata al capolavoro di Giovanni Verga, fra i maggiori orgogli letterari dell’Isola. La presenza del Capo dello Stato, afferma Taobuk Taormina Book Festival, «attesta l’importanza culturale e geopolitica che la Sicilia è chiamata a svolgere, interpretando il ruolo di cerniera fra Oriente e Occidente. Oggi più che mai fondamentale per ritrovare la pace e gli equilibri fra i popoli».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook