Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Gazzetta del Sud in classe: la call con l'Istituto Enzo Drago di Messina - FOTO

Gazzetta del Sud in classe: la call con l'Istituto Enzo Drago di Messina - FOTO

di

Capaci di raccontare la realtà e di raccontarsi, attenti e sensibili all’attualità,: sono gli studenti delle classi 4 e 5 della scuola primaria “Principe di Piemonte” e della 2A, 1B, 1,2 e 3C, 1 e 3E, 1 e 2F della secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo “Enzo Drago” , protagonisti dell’appuntamento settimanale con “Gazzetta del Sud in Classe con Noi Magazine” il progetto della Società Editrice Sud finalizzato a ravvivare nei ragazzi l’interesse per la lettura, scrittura e informazione di qualità.

E’ stato emozionante ritrovarli fra i banchi assieme ai loro insegnanti, intenti a sfogliare il quotidiano che proprio oggi li ha visti protagonisti fra le pagine di Noi Magazine. Un percorso virtuale di ricostruzione e salvaguardia ambientale, il racconto personalizzato delle opere d’arte più famose e uno sguardo sui principali fatti di cronaca: a dialogare con loro, su questo e tanto altro dalla redazione del sito web di Gazzetta del Sud, il presidente della Ses Lino Morgante con la giornalista Natalia La Rosa, coordinatrice del progetto, e la docente e giornalista Tania Toscano. Il valore del quotidiano cartaceo e la lettura come fondamento di crescita culturale: un’opportunità preziosa per gli aspiranti cronisti che attraverso l’iniziativa legata quest’anno a un potenziamento dei canali digitali, “hanno la possibilità di manifestare le proprie istanze aprendosi al mondo”, ha detto il presidente Morgante. Lo spazio di riflessione settimanale con il collegamento video è anche un’opportunità di confronto per gli studenti con gli esponenti delle istituzioni e i vari esperti del mondo della comunicazione.

Ospite di oggi Marco Centorrino, docente di sociologia della comunicazione dell’Università degli Studi di Messina, che si è soffermato sul valore del quotidiano, che non può essere sostituito dai social network, strumenti comunque efficaci per una comunicazione integrata”. L’assessore comunale all’istruzione Laura Tringali ha fatto il punto sui dati emersi dagli screening volontario della popolazione scolastica conclusi oggi. Solo lo 0,5 degli studenti è risultato positivo al Covid - 19: “una notizia confortante che però non deve farci abbassare la guardia”, ha dichiarato; la ripresa delle lezioni in presenza degli istituti superiori dopo le feste, sarà l’occasione per l’avvio di un ulteriore monitoraggio, oltre alla programmazione di un tavolo tecnico con l’Asp e i dirigenti scolastici per l’istituzione di una postazione permanente di prevenzione in ogni plesso scolastico. In occasione del Natale l’assessorato ha indetto un concorso virtuale per le scuole, che prevede la realizzazione di elaborati  che saranno pubblicati su un’apposita pagina Facebook. Tra quelli pervenuti, 300 della scuola primaria e 200 della secondaria di secondo grado saranno premiati con dei buoni spesa di 25 euro.

La Tringali ha annunciato per il nuovo anno anche l’avvio di un progetto di educazione ambientale e sostenibilità in collaborazione con il Corpo forestale di Messina con la possibilità di creare degli orti didattici. Particolarmente soddisfatta la dirigente della “Drago” Giusy Scolaro - presente assieme a numerosi docenti fra i quali il prof. Alessandro Fazio, referente del progetto per l’Istituto - per queste iniziative che “oltre a contribuire alla crescita dei ragazzi, ci incoraggiano ad andare avanti in un momento così difficile”; un ringraziamento particolare la dirigente ha voluto esprimerlo alle famiglie che “con entusiasmo hanno accolto la proposta didattica integrata di questi mesi”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook