Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Presentato il Taormina FilmFest, la città torna capitale del cinema: il programma - Foto

di

Taormina torna ad essere capitale del grande cinema internazionale per la sessantacinquesima edizione del Taormina FilmFest, che si svolgerà dal 30 giugno al 6 luglio con la produzione di Videobank, per il secondo anno alla “regia” della rassegna, in collaborazione con la Fondazione Taormina Arte (sostenuta dall’Assessorato regionale al Turismo e dal Comune di Taormina).

Anteprime, ospiti, proiezioni, master classes, eventi, il confronto diretto con i protagonisti e riflettori, dunque, sempre accesi anche su un territorio che con orgoglio accoglie e rilancia uno degli appuntamenti più ambiti e longevi del circuito cinematografico, come è stato sottolineato questa mattina, durante la conferenza stampa tenutasi in contemporanea tra Roma e Taormina, sulla terrazza dell’hotel Metropole che sarà quartier generale della Rassegna, con l’intervento del sindaco della Perla dello Jonio, Mario Bolognari, del general manager di Videobank Lino Chiechio, del codirettore artistico Gianvito Casadonte, del segretario generale di Taormina Arte Ninni Panzera e di Carolina Di Domenico che presenterà le serate in programma al teatro antico.

Presente anche l’artista orafo Michele Affidato, che dopo quelli del Festival di Sanremo, ha realizzato anche gli splendidi premi da consegnare alle star del cinema che saliranno sul palco del teatro antico per il TaoFilmfest. Dalla sede romana invece erano in collegamento l’amministratrice di Videobank Maria Guardia Pappalardo, il commissario della Fondazione Taormina Arte Pietro Di Miceli, la codirettrice artistica Silvia Bizio, la madrina dell’evento, Rocío Muñoz Morales. La conferenza stampa è stata moderata dal giornalista Fabio Tracuzzi, dell'ufficio stampa del Festival.

È intervenuta inoltre anche Laura Delli Colli, presidente del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici, che ha sottolineato la rinnovata partnership tra il Festival e i Nastri d’Argento, i riconoscimenti della stampa specializzata ai protagonisti del cinema italiano, che saranno consegnati sempre al teatro antico di Taormina il prossimo 29 giugno, in una sorta di anteprima del TaoFilmFest che si aprirà il giorno dopo.

Taormina diverrà dunque un grande set che si prepara ad accogliere la kermesse, con un red carpet sul belvedere di piazza IX Aprile, in uno degli scenari mozzafiato che ne fanno la capitale del turismo internazionale. Al palacongressi si terranno come ogni anno gli eventi scanditi dal fitto programma giornaliero, mentre ogni sera l’anfiteatro grecoromano ospiterà le anteprime e le proiezioni, fino alla serata finale, con la consegna dei premi.

IL PROGRAMMA

Una delle novità più rilevanti è l'anteprima europea del film Spider-Man: Far From Home, che sarà proiettato al Teatro Antico la sera del 5 luglio. Il film, diretto da Jon Watts e interpretato da Tom Holland, Michael Keaton, Zendaya, Marisa Tomei, Jake Gyllenhaal, Cobie Smulders e Samuel L. Jackson uscirà in Italia il 10 luglio, distribuito da Sony Pictures Italia/Warner Bros. Pictures Italia e riprende il filo degli eventi di Avengers: Endgame. In vacanza in Europa con i suoi migliori amici e con il proposito di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane, Peter Parker dovrà aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il Continente.

Il prestigioso premio Taormina Arte Award 2019 verrà conferito alle attrici Premio Oscar Nicole Kidman, che sarà presente il 1 luglio, e Octavia Spencer (The Help), produttrice esecutiva della nuova serie tv della Apple Truth Be Told. Spetterà a Ladies in Black, il nuovo film del regista australiano Bruce Beresford (A spasso con Daisy), l'onore di inaugurare la storica rassegna. Beresford sarà presente il 30 giugno assieme alla protagonista Julia Ormond e agli altri attori del film.

Le sezioni del Concorso prevedono complessivamente 11 anteprime mondiali, 17 europee e 14 nazionali. La linea editoriale propone, inoltre, 9 lungometraggi fuori concorso - di cui 4 anteprime mondiali, 1 europea e 4 nazionali - il ritorno serale di sette attesi titoli del grande cinema internazionale al Teatro Antico e una selezione di 18 cortometraggi.

Oliver Stone - che presenterà il documentario Revealing Ukraine di Igor Lopatonok, di cui è produttore esecutivo - sarà il presidente della giuria per la sezione lungometraggi, giuria in cui figureranno, tra gli altri, lo scrittore Andre Aciman (“Chiamami col tuo nome”), il compositore Carlo Siliotto (“La misma luna”; “Istruzioni non incluse”), l’attrice Julia Ormond, la montatrice Elisa Bonora, l’attrice Carolina Crescentini e il regista Paolo Genovese. Nella giuria documentari, la produttrice e fondatrice dell’azienda Anonymous Content, Bedonna Smith, l'attrice Donatella Finocchiaro e il regista Andrea Pallaoro.

Tra gli eventi speciali al Teatro Antico, la prima mondiale del nuovo film di Mimmo Calopresti, Aspromonte – La terra degli ultimi, con Marcello Fonte e Francesco Colella, che saranno presenti a Taormina con il regista. Interpretato anche da Valeria Bruni Tedeschi e Marco Leonardi, con la partecipazione di Sergio Rubini, il film, che sarà distributo in settembre da IIF, è ambientato ad Africo, alla fine degli anni Cinquanta, dove una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo e non esiste una strada di collegamento.

Altra proiezione speciale, la prima italiana di Yesterday, nuovo film di Danny Boyle, incentrato sui Beatles, con Himesh Patel e Lily James e l'attesissimo Amazing Grace, con Aretha Franklin da giovane. Quarantanove anni dopo “Non si uccidono così anche i cavalli?” - vincitore del “primo” Cariddi d’Oro nel 1970, quando Gian Luigi Rondi introdusse la sezione competitiva – Amazing Grace è un docufilm postumo girato da Sidney Pollack e testimonia il successo dell’album più venduto di una giovane Aretha Franklin.

Il festival ospiterà anche la prima italiana del documentario Sea of Shadows, vincitore del Premio del Pubblico allo scorso Sundance Film Festival, diretto dall'austriaco Richard Ladkani e prodotto dalla compagnia di Leonardo DiCaprio. Il doc, che andrà in onda in Italia su National Geographic (Sky, 403) nel 2020, segue un gruppo di attivisti guidati dall'italiano Andrea Crosta - che sarà presente a Taormina con il regista - che lottano per salvare dall'estinzione la vaquita, la più piccola balena al mondo, scontrandosi contro i cartelli messicani e la mafia cinese.

Andrea Crosta e Richard Ladkani prenderanno parte, mercoledì 3 luglio a una tavola rotonda – moderata dalla co-direttrice artistica del festival, Silvia Bizio – che racconterà i rischi di girare film 'sotto copertura' e in situazioni di estremo pericolo per la propria incolumità. All'incontro parteciperanno altri registi e produttori che rischiano la vita per portare al pubblico realtà difficili e i cui film saranno proiettati nel corso del festival.

Un'altra tavola rotonda sarà dedicata alle donne registe e produttrici, mentre il regista Peter Greenaway e l'attore Riccardo Scamarcio sono due dei protagonisti delle tante masterclass previste. Tra gli altri ospiti, Kasia Smutniak con il film Dolce Fine Giornata, di Jacek Borcuch, premiato al Sundance Film Festival e alcuni membri del Ghana Actor's Guild. Al festival sarà presente anche la Apple, che annuncia il proprio ingresso ufficiale con produzione di contenuti in un festival internazionale, presentando la sua nuova serie drammatica Truth Be Told, creata da Nichelle Tramble e ispirata dal romanzo di Kathleen Barber. Altro film in anteprima italiana La fattoria dei nostri sogni.

In programma la première mondiale di I’ll Find You, di Martha Coolidge (prodotto da Fred Roos, socio storico di Francis Ford Coppola), mentre le selezioni narrative includeranno la prima italiana di All Is True, di e con Kenneth Branagh, interpretato da Judi Dench e Ian McKellen e Tolkien, di Dome Karukoski, interpretato da Nicholas Hoult e Lily Collins, che uscirà in Italia il 26 settembre distribuito da 20th Century Fox: la storia biografica dell'autore de Il Signore degli Anelli. Tra gli ospiti della serata finale, il 6 luglio, anche Carly Paoli, soprano di fama internazionale e di origini italiane che ha già incantato le platee di tutto il mondo. La locandina del festival è dedicata al gioco sensuale mirabilmente personificato dalla celebre scena del ballo del film "Il conformista" di Bernardo Bertolucci, a cui viene tributato un omaggio alla memoria.

Tra i media partner, assieme a SkyTg24, Radio Monte Carlo, F e MyMovies, c’è Ses-Società Editrice Sud, che seguirà l’evento con i quotidiani Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, i loro siti web, le tv Rtp e Tgs, le radio Antenna dello Stretto e Tgs.

Il programma completo e tutte le info su www.taorminafilmfest.it

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook