Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina, secondo Palagiustizia: chiuso l'accordo. Nascerà in due ex sedi di istituti bancari

Messina, secondo Palagiustizia: chiuso l'accordo. Nascerà in due ex sedi di istituti bancari

Si chiude la lunga e ricchissima vicenda legata al secondo palazzo di giustizia che da anni andava avanti a Messina. Dopo un'infinita serie di ipotesi, la sede scelta è quella che un tempo ospitava due prestigiosi istituti bancari a pochi metri di stanza l'uno dall'altro in via Garibaldi. La Banca di Roma e la cassa di Risparmio V.E. A dare l'annuncio ufficiale è stato il sindaco di Messina Federico Basile al termine di un incontro a Palazzo Zanca.

"Proseguendo nel percorso avviato dalla Giunta De Luca, oggi abbiamo raggiunto un risultato davvero epocale: è chiuso l'accordo per l'acquisizione dei locali che ospiteranno la sede del “secondo” Palazzo di Giustizia. Dopo un trentennio di progetti e proposte fantasiose, che non hanno portato ad alcun risultato utile, la soluzione è finalmente a portata di mano. Si tratta degli immobili ex Cassa di Risparmio ed ex Banca di Roma individuati a seguito del Bando di ricerca e di verifica dei prerequisiti promosso dalla società in house Patrimonio SPA... Andiamo avanti con la buona Amministrazione, pragmatica ed operativa", lo dichiara il sindaco Basile annunciando la conclusione dell'accordo. Un'operazione da 16 milioni di euro, l'area rientra nella futura isola pedonale prevista dal piano del traffico urbano

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook