Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina, meno ostacoli sulla via Don Blasco

Messina, meno ostacoli sulla via Don Blasco

di

L’attesa sta finendo? Sembrerebbe proprio di sì. A tre mesi dalla cerimonia di consegna parziale della via don Blasco, si avvicina il momento in cui, finalmente, se ne potrà godere almeno una buona parte.
Il nodo che più di altri ha fatto discutere è stato quello del viale Europa. Tutti potevano vedere da febbraio che il tratto più a valle della grande arteria era terminato, ma le barriere da allora ne sbarrano il passo. Adesso tutti gli ostacoli sembrano essere stati risolti: dal collaudo delle strutture semaforiche, alla presa in possesso dell’area da parte del Comune. L’ultimo in ordine di tempo era quello legato alla nuova ordinanza di viabilità con cui andava regolamentato il grande incrocio fra viale Europa e via La Farina.
Adesso questo altro tassello è andato a suo posto con la revisione di alcuni flussi viari che comunque consentiranno di poter andare dalla via don Blasco sia verso nord che verso sud, oltre che proseguire verso lo svincolo di Messina Centro.
Adesso all’appello manca solo la fase di tracciamento della segnaletica orizzontale e il posizionamento di quella verticale, poi finalmente, si potrà usare anche questa bretella realizzata coprendo un centinaio di metri del torrente Zaera.
L’altro passaggio cruciale per dare un minimo di continuità all’asse viario atteso da oltre 20 anni è quello legato al tratto che porta da via Franza a via Maregrosso. In questo caso il “problema” è legato all’area dell’Atm , dove, per consentire il passaggio della strada occorre coprire un tratto del binario del tram nella parte che conduce al deposito. Occorreva anche che Atm spostasse l’area lavaggio e questa operazione si è conclusa da pochi giorni. A questo punto, secondo il cronoprogramma stilato e continuamente aggiornato dal direttore dei lavori Antonio Rizzo, lunedì 16 maggio dovrebbero cominciare i lavori per la posa della “banda” speciale che dovrà coprire la linea ferrata senza interromperla. Un semaforo poi regolerà il passaggio del tram o delle auto.


Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook