Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca A Milazzo la prima tappa di "Vela senza barriere"

A Milazzo la prima tappa di "Vela senza barriere"

Tappa milazzese per l’equipaggio di “Vela senza Barriere” prima tappa di una navigazione che toccherà i principali porti siciliani. Un progetto che consentirà un’esperienza di navigazione gratuitamente e all’insegna dell’inclusione, sotto vari aspetti per permettere a chi lo volesse di approcciarsi al mondo della vela, molto spesso considerato dispendioso e d’élite. A promuovere l’iniziativa è stata l’Aipd presieduta da Roberto Caizzone che poi ha promosso un incontro nella sede sociale di San Marco al quale hanno preso parte anche gli assessori comunali Pasquale Impellizzeri (servizi sociali) e Antonio Nicosia (sport).
“Il concetto di inclusione è molto ampio e io per primo mi sono approcciato a questo concetto appena insediato come assessore ad un settore così delicato ed impegnativo, come quello dei servizi sociali” ha dichiarato l’assessore Pasquale Impellizzeri che prosegue “sono iniziative importanti che ho sposato subito trovando anche il totale appoggio dell’assessore allo sport”.
“Questo è solo l’inizio di un discorso di inclusione sportiva – ha aggiunto l’assessore Antonio Nicosia – che proseguirà in estate, per il quale gli uffici sono già a lavoro. Si tratta di un progetto che vedrà il coinvolgimento della Consulta dello Sport e attraverso essa le associazioni sportive, 25 a Milazzo, che si occuperanno di avviare allo sport cinque ragazzi selezionati dai servizi sociali tra coloro che vivono condizioni di disagio sociale o familiare. Un’occasione per dare ai ragazzi l’opportunità di vedere al di là delle difficoltà quotidiane che vivono” ha detto Nicosia. “Sono sicuro che lo sport, l’appartenenza ad una squadra potrà dare a questi ragazzi un’esperienza formativa e aprire i propri orizzonti”. Tra i vari interventi quello del presidente dell’AMP Giovanni Mangano, che ha colto l’occasione per annunciare che l’Area marinaavrà da giugno a disposizione una barca ristrutturata che consentirà di avviare iniziative inclusive, perché tutti possano godere delle bellezze naturali e vivere il mare. E a proposito di inclusione Mangano ha annunciato la certificazione di ben 22 strutture ritenute idonee ad ospitare persone affette da autismo. Prossima tappa il Vecchio Porto Cala di Palermo, una navigazione che farà vivere ai ragazzi un’esperienza unica e speciale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook