Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina, nasce il nuovo hub marittimo dello Stretto

Messina, nasce il nuovo hub marittimo dello Stretto

di

Quarantacinque milioni di euro. Ecco quanto Ferrovie e Autorità di sistema portuale dello Stretto sono pronte ad investire per cambiare faccia alle due stazioni più importanti della città. L’una, la Centrale, e l’altra la Marittima, sono dei fulcri della mobilità in città e nell’isola. Oggi però sembrano nobili decadute a cui resta la ricchezza dei palazzi e la gloria del fulgido passato, ma che devono fare i conti con il magro presente e le strutture da rimettere in sesto.
Ed è proprio a questo fine che possono intervenire i soldi, tanti soldi, messi a disposizione da Rfi attraverso il Pnrr. Il piano di interventi previsto si chiama “Miglioramento delle stazioni ferroviarie nel sud” mira a rafforzare il ruolo di centralità delle stazioni nel sistema di mobilità multimodale, in chiave di sostenibilità ambientale, e a potenziarne la funzione attrattiva al servizio del territorio. Sullo Stretto avrà investimenti totali per 100 milioni, gli altri sessanta sono previsti a Reggio Lido e Villa San Giovanni, interfacce naturali di Messina.
E’ prevista la riqualificazione architettonica, strutturale, impiantistica e funzionale del complesso articolato di edifici che costituiscono l’Hub di Messina, con un intervento integrato che, nel rispetto di protocolli ambientali, punta a migliorare l’accessibilità al servizio ferroviario e l’integrazione modale, sia verso la città che verso gli imbarchi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud-Messina

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook