Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Lotta al covid, conferita la cittadinanza onoraria al Dipartimento di Medicina Legale di Messina

Lotta al covid, conferita la cittadinanza onoraria al Dipartimento di Medicina Legale di Messina

Oggi pomeriggio, a Palazzo Zanca, alla presenza del sindaco Cateno De Luca, e degli assessori, Salvatore Mondello, Dafne Musolino e Enzo Caruso, e in rappresentanza del Consiglio comunale i consiglieri Giuseppe Schepis e Giovanni Caruso è stata conferita la cittadinanza onoraria al Dipartimento Militare di Medicina Legale di Messina, rappresentato dal colonnello Alfonso Zizza, direttore della struttura ospedaliera militare.

Nel corso della breve cerimonia, nel rispetto delle regole vigenti dettate dalla emergenza epidemiologica, il sindaco ha consegnato al colonello Zizza una pergamena con incisa la motivazioni ufficiale dell’onorificenza: “L’Amministrazione comunale di Messina con deliberazione del Consiglio comunale n.8 del 10 gennaio 2022 ha conferito la Cittadinanza Onoraria al Dipartimento Militare di Medicina Legale di Messina in segno di riconoscenza “per lo spirito di sacrificio e l’impegno profuso del personale sanitario militare e civile per far fronte all’emergenza sanitaria e contenere il diffondersi dei contagi da Covid-19 attraverso una mirabile azione che ha contribuito il raggiungimento di una elevata percentuale di immunizzati in Città, in virtù della collaudata sinergia interistituzionale al fine di assicurare il legame solidaristico che unisce alla comunità”.

“Un atto fortemente voluto da questa Amministrazione. Sono orgoglioso – ha detto il Sindaco – di conferire l’onorificenza ad una struttura che per vicende note era stata quasi destinata ad essere sostanzialmente sfrattata dal contesto dove è ubicata. Oggi, con questa nostra scelta di ridimensionamento possiamo affermare che, anche se nefasta, è stata una occasione tradotta in un punto di forza che ha restituito all’ex Ospedale militare il ruolo di essere punto di riferimento fondamentale per la comunità cittadina.

Un grazie anche al Consiglio comunale, rappresentato dai consiglieri Schepis e Caruso, ai quali bisogna dare merito di avere avuto la capacità di unire almeno, una volta la volontà, di questa Giunta a quella del Consiglio comunale. Pertanto, un ringraziamento rivolgo a tutti con l’auspicio di sempre più nuove collaborazioni interistituzionali che non siano soltanto ascrivibili a momenti emergenziali come questo, ma proiettati in attività sinergiche per il bene della cittadinanza”.

A seguire l’assessore Mondello, proponente della proposta di delibera per la competenza nei Rapporti con le Forze Armate ha aggiunto: “Si continua a lavorare in perfetta sintonia con la Forze Armate così come è stato fatto in tutto il periodo del nostro mandato. Giornalmente ci confrontiamo con tutte le Forze Armate presenti all’interno del territorio comunale proprio perché crediamo nella sinergia tra i vari enti, quello militare ed il Comune di Messina. Allo stesso tempo non posso che ringraziare il Colonnello Zizza per l’eccellente lavoro svolto durante la pandemia considerandolo non soltanto dal punto di vista cittadino ma anche regionale ed extra regionale”.

Il Colonnello Zizza, nel suo discorso di ringraziamento, ha sottolineato come "in un momento così difficile per l’intero Paese, il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Messina, combatte diuturnamente con le armi della costanza e di un’operosa laboriosità al fianco di tutti i cittadini. L’importante e gradito riconoscimento ci consentirà di continuare, in maniera ancora più incisiva, a perseverare nella lotta al Covid-19".

Il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Messina, alle dipendenze del Comando Logistico dell’Esercito, è storicamente l’erede dell’Ospedale Militare costituito nel lontano 1862 ed ha assunto l’attuale denominazione il 1° Luglio 2007. Dal mese di marzo 2020, il DMML di Messina, oltre alle normali mansioni medico-legali, ha svolto, e svolge tuttora, un ruolo importante nella lotta al SARS-CoV2. É partito proprio dal DMML di Messina il team di medici militari che è intervenuto presso l’IRCCS “Oasi Maria SS.” di Troina (EN) dove era in atto un importante focolaio di contagi che vedeva coinvolti sia i pazienti della struttura che il personale dipendente.

In quell’occasione in soli trenta giorni il personale sanitario militare riuscì a far tornare alla normalità, una situazione che sembrava irrecuperabile, determinando la drastica riduzione dei casi e la completa guarigione dal Covid dei contagiati. Da allora il DMML ha partecipato alle Operazioni della Difesa “Igea”, “Minerva” ed “Eos”, fornendo uomini, mezzi e materiali per le esigenze del Servizio Sanitario Regionale. Dal mese di novembre 2020, essendo dotato di personale specializzato e apparecchiature all’avanguardia, ha costituito in sede un laboratorio analisi dove effettuare e processare i tamponi molecolari a favore della cittadinanza. Dal mese di aprile 2021, inoltre, il DMML, nell’ambito dell’Operazione “Eos”, ha costituito in sede anche un Presidio Vaccinale della Difesa, divenuto sin da subito punto di riferimento della popolazione, dove ad oggi sono state somministrate oltre 65.000 dosi di vaccino a cittadini provenienti da tutto l’hinterland messinese, contribuendo fattivamente a decongestionare gli altri centri vaccinali della sanità pubblica presenti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook