Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Vulcano, ordinanza per l'evacuazione del porto: contributi da 400 a 800 euro. Può restare chi vive ai piani superiori

Vulcano, ordinanza per l'evacuazione del porto: contributi da 400 a 800 euro. Può restare chi vive ai piani superiori

di

I cittadini residenti a Vulcano porto, interessati all'ordinanza emessa ieri dal sindaco Marco Giorgianni, valida per 30 giorni, che prevede il loro spostamento, nelle ore notturne (dalle 23 alle 6), in altre aree dell'isola, per il potenziale rischio costituito dalle esalazioni di gas del vulcano, si preparano ad affrontare una situazione non certo facile, dal punto di vista della gestione familiare.

In ogni caso, come ribadito dai molti, si apprestano a farlo con la massima serenità e con grande fiducia sia nell'operato dei Centri di competenza che monitorano il loro vulcano, così come negli uomini della Protezione civile ad ogni livello e nel sindaco Giorgianni. Occorre evidenziare che non per tutti ci sarà l’obbligo di lasciare l’area di Vulcano porto nelle ore notturne. E’, infatti, consentita la permanenza, così come recita l’ordinanza, “nei piani superiori al piano terra degli edifici, previa verifica e attestazione delle condizioni di sicurezza da parte delle autorità competenti”. Questa possibilità potrebbe ridurre, a circa 250, il numero dei cittadini che devono sottostare all’obbligo. Buona parte di queste famiglie troveranno ospitalità presso familiari o amici che risiedono nelle aree non rientranti nella cosiddetta "zona rossa" ovvero al Piano, a Gelso e a Vulcanello.

Altri si trasferiranno nelle seconde case, sempre sull’isola. La restante parte ricorrerà alle varie strutture ricettive. Al fine di assicurare ai nuclei familiari, la cui abitazione principale, abituale e continuativa ricade nella “zona rossa” l’ordinanza sindacale quantifica il contributo mensile per l’autonoma sistemazione, stabilita in: 400 euro per i nuclei mono familiari; 500 euro per i nuclei composti da due persone; 700 euro per quelli composti da tre unità; 800 euro per i nuclei composti da quattro o più unità. Qualora nel nucleo familiare siano presenti portatori di handicap o disabili, con una percentuale d’invalidità non inferiore al 67%, è concesso un contributo aggiuntivo di 200 euro per ogni soggetto sopra elencato.

Domani su Gazzetta del Sud gli approfondimenti e le interviste ai cittadini di Vulcano

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook