Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Lipari, si fa la conta dei danni dopo la violenta mareggiata a Sottomonastero e Canneto

Lipari, si fa la conta dei danni dopo la violenta mareggiata a Sottomonastero e Canneto

di

Isole minori delle Eolie e il borgo di Ginostra sono isolate ormai da oltre 48 ore, per via delle avverse condizioni meteo marine. Qualche sporadico collegamento si è, invece avuto, da e verso le isole di Lipari, Vulcano e Salina. Su ordinanza del sindaco Marco Giorgianni, stante l’allerta rossa per rischio idro – geologico lanciata dalla Protezione civile regionale, ieri sono rimaste chiuse tutte le scuole del Comune. Nel porto di Sottomonastero a Lipari si fa la conta dei danni dopo la violenta mareggiata che ha interessato l’arcipelago a cavallo tra domenica e ieri. I marosi hanno scardinato alcune parti della pavimentazione e un tratto della piastra in acciaio su cui poggia il portellone delle navi. L’area portuale, inoltre, è costellata da pietre, sabbia e detriti vari. Stessa situazione nella sottostante Via Amendola, invasa dall’acqua salmastra e con i residenti che hanno avuto forti difficoltà ad uscire e rientrare nelle proprie abitazioni, e sulla via Francesco Crispi (Marina Lunga), chiusa, per qualche ora, al traffico in attesa dell’intervento di sgombero della carreggiata. Grosse difficoltà, sempre per via dei marosi che hanno “preso possesso” di ampi tratti della sede stradale, anche nella frazione di Canneto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook