Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca L'ex Gil di Messina diventa il "Campo per la pace Salvo Santamaria"

L'ex Gil di Messina diventa il "Campo per la pace Salvo Santamaria"

di

A 52 anni dalla sua scomparsa tragica avvenuta nel giugno 1969 in un terribile incidente ferroviario a Barcellona Pozzo di Gotto (galleria S. Antonio), il compianto atleta della “Peloro” Salvo Santamaria rivive in un vivido pannello artistico che è stato apposto sulla parete d’ingresso del Campo d’atletica comunale, l’ex Gil di via Salandra, a lui dedicato. Il più antico impianto sportivo cittadino che da oggi si chiamerà “Campo per la pace Salvo Santamaria”.

Il pannello policromo (90x120) composto da 12 piastre di ceramica è stato inaugurato durante una breve ma intensa cerimonia che ha visto presente l’assessore comunale allo sport Francesco Gallo e l’ex primo cittadino Renato Accorinti, che ha donato l’opera, sottolineando l’importanza del binomio “sport e pace”. La cerimonia si è conclusa con la benedizione dal parroco di Don Orione Don Natale Fiorentino.

Assente, seppur annunciato, il sindaco Cateno De Luca. L’iniziativa è stata promossa da un comitato guidato dalle sorelle dell’atleta, Rina e Angelica Santamaria, e dal giornalista Aurelio La Torre, già cronista e caposervizio della “Gazzetta del Sud”, che da giovane seguì per la “Tribuna” il tragico incidente che vide la drammatica morte di Salvo, studente dell’Istituto Nautico “Caio Duilio” e grande promessa della nostra atletica, campione di giavellotto, che era reduce da una gara che si era svolta a Palermo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook