Lunedì, 01 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Jill Tracy Jacobs e Lady Gaga, un pizzico di "messinesità" all'Inauguration day

Jill Tracy Jacobs e Lady Gaga, un pizzico di "messinesità" all'Inauguration day

C’era anche un po’ di messinesità ieri all’Inauguration day di Washington. Sì perché al debutto di Joe Biden come presidente degli Stati Uniti, non c’era solo la moglie Jill Tracy Jacobs (originaria del villaggio di Gesso) ma anche Stefani Joanne Angelina Germanotta, ovvero Lady Gaga, chiamata a intonare l’inno nazionale americano durante la ceri monia.
La popstar, infatti, come la Gazzetta ha già verificato qualche hanno fa, trae le sue origini dal paese nebroideo di Naso, proprio in provincia di Messina.
Un'attenta ricerca fatta dopo una dichiarazione della star «voglio sapere di più sul passato dei miei avi italiani: so che noi Germanotta proveniamo dalla Sicilia. Altro non so e ci terrei a sapere chi sono»; così la stampa nazionale è riuscita a risalire alle vere origini di questo personaggio della hit parade delle classifiche di tutto il mondo.

E nelle settimane scorse dopo il clamore mediatico nato a seguito della notizia che la first lady americana signora di origini peloritane, non sono mancati i colpi di scena che hanno visto un susseguirsi di ipotesi che attribuivano alla first lady non solo origini di Gesso, tesi ormai comprovata, ma anche di Castanea, notizia praticamente smentita. Diversi gli studiosi coinvolti in questa vicenda che ha alla sua base un errore di omonimia con Domenico Jacobs, nonno della signora Biden. A suscitare l’interesse dei media è stato in primis uno studio condotto da un appassionato per ricostruire l’albero genealogico delle famiglie di Gesso, poi smentito da Domenico Mazza, dottorando di ricerca in Scienze politiche dell’Università di Messina che si occupa di Genealogia e di ricerche archivistiche, il quale ha messo in luce il caso di omonimia con Domenico Giacoppo, figlio di Placido e Angela Caruso, emigrato da Gesso e morto bambino negli Stati Uniti. Dato fondamentale che attesta quindi che non può essere lui il nonno di Jill Biden, proprio perché il piccolo Domenico, presente assieme al proprio gruppo familiare nel censimento di Hammonton del giugno 1900, è assente per tutti i censimenti successivi (1905, 1910 e 1915). Tra tutti spicca un’approfondita analisi condotta dal Genealogista professionista Fabio Cardile, catanese di origini messinesi che ha ricostruito sia la storia dell’antenato di Jill Jacobs che quella di Giacoppo emigrato da Gesso.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook