Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Messina, il vice ministro Castelli all'Università per affrontare la situazione dei comuni in dissesto

Il vice ministro all’Economia Laura Castelli, ospite questa mattina all’Università di Messina, ha parlato della situazione economica di Palazzo Zanca e del comune di Reggio Calabria, ma in generale di tutti quegli enti che subiranno le conseguenze della pronuncia con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la norma che consente di spalmare a 30 anni il Piano di riequilibrio dei comuni in pre-dissesto.

“Bisogna uniformare i pareri delle sezioni regionali della Corte dei Conti, i cittadini non possono pagare alcune scelte tra l’altro in maniera non omogenea da regione a regione – ha detto soprattutto in riferimento all’interpretazione data dalla Corte dei Conti calabrese sul piano di riequilibrio di Reggio Calabria - non c’è un’indicazione generale su come si deve interpretare la sentenza della Corte Costituzionale, per questo ho concesso una proroga di un mese al Comune e chiesto fortemente una interpretazione univoca alla Corte dei Conti”.

In generale sulle soluzioni per gli altri comuni in situazione di dissesto la Castelli ha precisato che “è impensabile che ci siano regole uguali per situazioni differenti, ma stiamo già procedendo a una riforma complessiva del titolo VIII che cercheremo di approvare nel più breve tempo possibile”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook