Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Morta a 23 anni per una neoplasia, al Policlinico di Messina stanza intitolata a Barbara Minutoli

Nel reparto di Oncologia Medica del Policlinico di Messina è stata inaugurata “La stanza di Barbara” in ricordo della giovane messinese Barbara Minutoli, studentessa della scuola superiore di Catania che nel settembre del 2017, a 23 anni, si è spenta nel reparto di degenza dell’Unità operativa dopo aver lottato, con forza e serenità, contro una rara neoplasia.

Una stanza dove resterà sempre vivo il ricordo di Barbara, come detto da Giuseppe Altavilla, direttore dell’Unita operativa e da anni impegnato nel progetto di umanizzazione delle cure in oncologia.

Gli arredi sono stati donati dalla compagnia teatrale amatoriale i “Cricchimiddi” di cui anche Barbara, assieme alla mamma, faceva parte. Accanto ai genitori e al fratello di Barbara, presenti l’attore e regista dei “Cricchimiddi” Armando Di Stefano con alcuni attori, il commissario dell'azienda ospedaliera Giuseppe Laganga, il prorettore all'area medico-sanitaria Giovanni Tuccari, il direttore sanitario Paolina Reitano.

Tutti i dettagli, con le foto e la storia della dolce e coraggiosa Barbara, domani sulla Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook